Formula 1Gran Premio Eifel

GP Eifel, FP3: Bottas davanti; incognita sulla salute di Stroll

Il finlandese ha beffato il compagno di squadra, che ha avuto qualche difficoltà con il DAS; grande assente il pilota della Racing Point, che non si è sentito bene e potrebbe essere sostituito da Hulkenberg

Sul circuito del Nürburgring le monoposto sono finalmente riuscite a scendere in pista e a dettare il passo sono state subito le due Mercedes, anche se con qualche incognita

Un’ora per preparare qualifiche e gara. I piloti e i team si sono trovati ad affrontare una sfida non da poco, dopo l’annullamento delle sessioni di prove libere di ieri. Oggi, in un Nürburgring più o meno soleggiato, tutti sono scesi in pista e l’attività in pista non è certo mancata. Quasi tutti hanno iniziato le FP3 del GP di Eifel con gomma gialla, ma a fare la differenza sono state ancora le due Mercedes: in particolare Bottas ha sorpreso Hamilton, che ha avuto qualche difficoltà con il DAS.

Nel corso della sessione, infatti, il britannico ha litigato spesso con il nuovo sistema della sua monoposto. Il DAS della vettura numero 44 sembrava essere bloccato da qualcosa, aspetto che i meccanici della Mercedes hanno subito analizzato, consentendo poi a Hamilton di tornare in pista e segnare un 1’26″361. Il pilota britannico ha registrato il secondo posto, dietro a quello di Bottas di 1’26″225.

ATTIVITÀ IN PISTA E TESTA CODA

Dopo aver perso le due sessioni del venerdì, i piloti hanno fatto registrare molta attività nelle FP3 del GP di Eifel. Le due Mercedes hanno lavorato prevalentemente sul passo gara. Anche gli altri hanno lavorato per preparare qualifiche e gara, cercando di raccogliere quanti più dati e informazioni possibili. Il Nürburgring appare a tutti come una grande pista, che nasconde però diverse incognite, tant’è che sono stati diversi i piloti protagonisti di alcuni fuori pista.

Primo fra tutti, Sebastian Vettel. Il tedesco, circa a metà della sessione, è andato in testa coda all’uscita dalla chicane, fortunatamente senza conseguenze né per lui né per gli altri piloti in pista. Il pilota della Ferrari, tra l’altro, ha avuto un ritmo di 8 km/h più veloce rispetto a Charles Leclerc, anche se il monegasco è riuscito ad avere la meglio e a chiudere in terza posizione. In merito ai testa coda, nello stesso punto sono stati beffati poi George Russell e Nicholas Latifi. I due piloti della Williams, fortunatamente, non sono stati vittima di alcun incidente, anche se soprattutto per Latifi la posizione di testa coda ha fatto trattenere il respiro a più di qualcuno.

Nel finale, grande spettacolo hanno dato poi Leclerc e Norris. Ormai al termine delle proprie prestazioni, i due giovani piloti si sono lasciati andare a una piccola bagarre, caratterizzata da un sorpasso e da un contro sorpasso molto interessanti, che lasciano presagire la voglia di correre e di sfidarsi che questo circuito sta portando con sé questo weekend.

INCOGNITA STROLL: HULKENBERG IN ARRIVO AL GP DI EIFEL?

Grande assente durante queste FP3 è stato Lance Stroll. Inizialmente sembrava che la sua monoposto fosse ferma ai box per via di alcuni problemi tecnici. Successivamente, il team ha fatto sapere che  Stroll non si era sentito bene in mattinata. La Racing Point ha quindi già provveduto a richiamare Nico Hulkenberg: nelle prossime ore la scuderia farà sapere come avrà intenzione di agire, a seconda anche delle condizioni di salute di Stroll.

Al termine di questa importante FP3 alla vigilia del GP di Eifel, i tempi registrati sono stati i seguenti:

GP Eifel, FP3: Bottas beffa Hamilton
Credits: Twitter Formula 1

Anna Vialetto

Anna è sinonimo di determinazione, concentrazione e curiosità. Ho sempre studiato e lavorato per rincorrere e realizzare i miei sogni, con l'obiettivo di concretizzarli in quella che è la mia più grande passione: l'automotive. La Formula 1 per me è parte integrante della mia personalità: il rombo dei motori, i sorpassi all’ultimo centimetro, la velocità delle monoposto. Ma soprattutto, tutto il mondo che sta dietro allo spettacolo in pista: l'organizzazione, la comunicazione, il marketing, l'energia...la stessa che, fin da quand'ero bambina, mi ha portata a coltivare questo grande amore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio