DichiarazioniFormula 1Gran Premio Belgio

GP Belgio, Alonso: “A molti il Natale è arrivato in anticipo”

Il pilota dell’Alpine commenta quanto accaduto a Spa-Francorchamps, la gara non disputata e la decisione dei commissari di assegnare punti

Fernando Alonso critica la decisione di assegnare punti ai primi 10 arrivati, nonostante non si sia corso il GP Belgio, a causa del maltempo

È un Fernando Alonso piuttosto critico, quello che commenta il non GP Belgio 2021. La domenica di Spa-Francorchamps sarà ricordata per quanto accaduto nel pomeriggio, con la pioggia caduta copiosamente e una direzione gara nel caos.

Poco dopo le 15.00, partenza dietro la Safety Car, giusto un paio di giri prima di decidere di sospendere la gara. Tutte le vetture ferme in pit-lane, accompagnate da una lunga ed estenuante attesa di poter finalmente correre. E così avviene alle 18.15, sempre con la Safety Car davanti a tutti, ma solo per due giri, fino alla nuova sospensione e decisione di concludere così la gara, e di spartire i punti dimezzati ai primi 10 arrivati.

Fernando Alonso, in qualifica ha ottenuto il 14° posto, poi grazie alle varie penalità e incidenti prima della gara, si è ritrovato in 11° posizione e quindi il primo a non aver ottenuto punti. Una situazione insolita per lo spagnolo, considerando che non si è potuto correre e lottare per le posizioni più importanti. La decisione dei commissari di spartire i punti ai primi 10, ha fatto sì che i rivali diretti dell’Alpine, ovvero AlphaTauri e Aston Martin, abbiano accumulato più punti rispetto a loro.

“Preferisco non dire nulla. Sono 11°, a una posizione dalla zona punti. Ci stiamo giocando molto nel Campionato Costruttori. Ci stiamo giocando bonus, e molte cose. A molti, il Natale è arrivato in anticipo, in quanto, oggi hanno ottenuto punti nonostante non si sia corso. Uno shock,” ha così dichiarato Alonso ai microfoni di DAZN F1.

FERNANDO: “MI È DISPIACIUTO PER I TIFOSI”

Malgrado quanto successo a livello sportivo, Fernando è d’accordo sulla decisione di non correre, dato che mancavano le condizioni ideali per farlo. Pertanto, considera i giri completati come un’operazione di marketing.

“Noi non abbiamo nulla da dire. Ciò che più ci preme è la sicurezza, e che possiamo essere ascoltati su questo tema. Questi ultimi giri sono per lo più un’operazione di marketing per dire che non si poteva, dare i punti e far felici tutti,” ha così aggiunti Fernando.

“Le condizioni, non erano appropriati per correre per la mancanza di visibilità. Era giusto non far disputare la gara. Mi fa male per la gente, che ha trascorso un fine settimana in ammollo già da ieri,” ha così sottolineato il pilota dell’Alpine, commentando l’attesa di quattro ore sotto la pioggia dei tifosi presenti.

Quando hanno inquadrato una tribuna, mi si è spezzato il cuore. C’era una coppia di anziani, al primo momento della bandiera rossa, di circa 65-70 anni. La donna stava guardando il telefono. Ho pensato a loro e mi è dispiaciuto molto,” ha così aggiunto Alonso prima concludere.

Giorgia Meneghetti

Mi chiamo Giorgia, nata nel 1986, e residente a Fermo nelle Marche. Diplomata in Perito del Turismo, e con ottime conoscenze di lingue straniere: Inglese, Francese, Spagnolo. La Formula 1 è una delle mie più grandi passioni, che seguo dal 1998. Grazie ai suoi protagonisti, piloti, monoposto, team ne sono rimasta talmente stregata, tanto da spingermi a scrivere, raccontarla e viverla attivamente, sognando e sperando di poter un giorno incontrarli, e diventarne parte, e magari in un lavoro.

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.