Formula 1Gran Premio Austria

GP Austria anteprima: info e meteo

Tutto è pronto per un altro weekend di gara e la terza Sprint Race della stagione, al Red Bull Ring. Nell’attesa, diamo un occhio al meteo e alle scelte Pirelli

GP Austria, round 11°. Si va al Red Bull Ring, classica tappa del calendario, con la terza Sprint Race della stagione 2024

GP Austria anteprima – La Formula 1 non si ferma, con il secondo appuntamento di questo trittico di Gran Premi iniziato con il GP Spagna e si concluderà con il GP Gran Bretagna. Nel fine settimana successivo alla tappa spagnola, si va in Austria con il GP in programma tra le colline della Stiria a Zeltweg.

Il weekend del GP Austria, prende il via venerdì 28 giugno e si concluderà domenica 30 giugno, e vedrà andare in scena la terza Sprint Race della stagione 2024, in programma sabato.

A casa della Red Bull

Si va al Red Bull Ring, circuito di proprietà della Red Bull, team Campione del mondo in carica e attualmente leader della classifica iridata 2024. Complice l’ottimo momento del team anglo-austriaco, sicuramente saranno attesi molti tifosi, pronti a seguire e sostenere la loro squadra del cuore, nonché il suo pilota di punta: Max Verstappen.

Proprio per Max Verstappen, sarà attesa la grande marea orange, ovvero i tifosi olandesi pronti a colorare e con tanto di festa il weekend austriaco. Di sicuro, il team e Max proverà a ricambiare con qualche ottimo risultato, e portare avanti la loro cavalcata verso la vittoria iridata 2024. La RB20 è tuttora competitiva, ma guardando i risultati di Sergio Perez, e nelle ultime gare, non sembra essere la vettura che a inizio di stagione dimostrava di poter dominare. Sicuramente grazie alla forza di Verstappen, rimane la vettura da battere. Di sicuro lo sarà anche nel circuito di casa.

Nelle ultime gare, la Red Bull ha visto il suo gap ridotto, anche se non del tutto da parte degli avversari. In primis, la McLaren grazie agli aggiornamenti, che ha reso la vettura molto veloce e competitiva. Lando Norris autore della pole position al Montmelò, non è riuscito a concretizzare il risultato con una vittoria, ma le sue prestazioni erano pressoché vicine a quelle della Red Bull. Vedremo se riuscirà a fare quel balzo, e fare meglio di Max Verstappen proprio nella gara di casa del team di Milton Keynes. Nell’attesa di vedere cosa combinerà Oscar Piastri.

A sorpresa, sembra essere tornata la Mercedes, viste le prestazioni nelle ultime due gare, e in particolare al Montmelò. In entrambe, sia George Russell che Lewis Hamilton hanno riassaporato la gioia del podio, nonché di poter partire da posizioni migliori sulla griglia di partenza, rispetto a inizio campionato. Chissà se anche a Zeltweg, la W15 risponderà bene con gli aggiornamenti portati? Lo scopriremo.

Reduce da due weekend piuttosto deludenti, la Ferrari è attesa per vedere se riuscirà a tornare in pista con prestazioni migliori. Gli aggiornamenti portati, non sembrano funzionare o per lo meno non perfettamente, come abbiamo visto in Canada e in Spagna. Zeltweg, altra pista e altro banco di prova: vedremo se il team abbia capito cosa non ha funzionato, ed eventualmente sistemato o migliorato con l’obiettivo di tornare a lottare per le prime posizioni. E soprattutto se si siano placcati gli animi tra i due piloti, dopo il quasi scontro avvenuto al GP Spagna?

GP d’Austria e il Red Bull Ring, rappresenta la gara di casa anche per Visa Cash App RB. Il team con sede a Faenza, è di proprietà della Red Bull. La stagione non è partita bene, con qualche piccolo lampo a livello di risultati positivi, e qualche punto. Il GP Spagna non è andato molto bene per il team: entrambi i piloti non sono riusciti a scolarsi dalle ultime posizione. Sicuramente qualche aggiornamento, che non ha funzionato sulle vetture. Chissà che qui, Yuki Tsunoda e Daniel Ricciardo riusciranno a ottenere un miglior risultato? Vedremo.

RED BULL RING

Il Red Bull Ring, è situato nella località di Spielberg, sulle colline della Stiria dove in molte occasioni, tra verdi pascoli anche nei weekend in cui c’è la Formula 1 è possibile incontrare delle mandrie di mucche.

Sorto nella località di Zeltweg, è ricavato dalla pista a L di un aerodromo che ivi sorgeva, e che ha ospitato la prima edizione del GP Austria nel 1964 fino agli anni ’70. Nel corso degli anni, il circuito subì diversi lavori di modifica, con la realizzazione dell’Österreichring diventato poi l’A1-Ring negli anni ’90 che l’hanno fatta diventare una pista più lenta e corta. Nel 2004 fu acquistata dalla Red Bull, che le cambiò il nome in Red Bull Ring riuscendo a riportare la Formula 1 nel 2014 dopo anni di assenza.

GP Austria anteprima: info e meteo
© Pirelli F1 Press Area

I giri da percorrere sono 71, su un tracciato lungo 4,326 km e caratterizzato da vari saliscendi a causa della collina su cui sorge. Ci sono due grandi rettilinei e 10 curve, alcune delle quali ad angolo stretto, per cui si richiede una vettura con carico aerodinamico medio-alto, nonostante il grip sia dovuto più agli pneumatici che all’aerodinamica.

Le curve 1 e 2 sono tra i punti critici del tracciato, per via della loro difficoltà. Qui i piloti che vengono messi a dura, soprattutto nel trovare il giusto punto di frenata in salita. Al termine del rettilineo, le vetture giungono alla prima curva a una velocità di oltre 300 km/h in settima marcia, con i piloti che troveranno l’ingresso della curva un po’ cieco, e dovranno essere abili a evitare il cambio di pendenza in uscita che può creare problemi di stabilità sulla monoposto. Subito dopo troveranno un altro lungo rettilineo con le vetture che arriveranno a toccare circa 320 km/h di velocità, prima di affrontare la seconda curva, e la staccata più tosta del circuito, tanto da poter vedere molti piloti usare il ripartitore di frenata per evitare di arrivare al bloccaggio e portare la potenza frenante al retrotreno sfruttando il rettilineo per arrivare alla giusta regolazione.

DRS

Come di consueto, la FIA, ha reso nota le zone dove sarà possibile attivare e sfruttare il sistema DRS. Saranno ben tre le zone DRS sul circuito austriaco.

  1. la prima, sul rettilineo principale;
  2. la seconda, nel tratto tra la curva 1 e 2;
  3. la terza, nel tratto che dalla curva 3 va alla 4.

I detection point sono stati collocati, poco prima di curva 1, curva 3 e poco dopo curva 9.

PIRELLI: C3, C4, C5

  • C3 P Zero White Hard;
  • C4 P Zero Yellow Medium;
  • C5 P Zero Red Soft.

Sono le tre mescole più morbide della gamma 2024, scelte da Pirelli per il GP Austria.

Queste mescole saranno chiamate ad affrontare il Red Bull Ring e le sue diverse peculiarità, un tracciato velocissimo e breve, quasi a sembrare un ottovolante, per via del susseguirsi di curve, continui saliscendi e 2 rettilinei. L’asfalto è caratterizzato da rugosità elevata, per via del corso del tempo, ma le forze laterali sui pneumatici sono inferiori alla media stagionale, determinando un’usura molto limitata.

Grande attenzione alla trazione in uscita dalle curve lente e stabilità in frenata, essendo molto importanti per poter essere competitivi su questo tracciato. Sarà richiesta una corretta gestione dei pneumatici, onde evitare il possibile surriscaldamento, in caso di temperature elevate.

Infine, attenzione al traffico e anche al meteo.

Nel weekend austriaco, andrà in scena la terza Sprint Race della stagione, e la Qualifica Sprint Shootout.

CHE TEMPO FARA’?

Per il GP Austria non è facile ottenere una previsione meteo certa, con la pioggia che storicamente ha spesso fatto capolino nel corso di un weekend di gara.

Secondo l’ultimo bollettino per il GP Austria, è attesa la pioggia soprattutto nelle giornate di venerdì e domenica. È atteso anche bel tempo, nella giornata di sabato.

Qui in dettaglio le previsioni meteo, per il GP Austria 2024:

Venerdì 28 giugno 2024

Temperature: max 28°C, min 13°C; cielo sereno benché con nubi, con possibilità di pioggia debole nel pomeriggio; Umidità al 51%. Vento atteso sui 2 km/h

Sabato 29 giugno 2024

Temperature: max 29°C, min 14°C; cielo sereno con nubi sparse, e schiarite; non dovrebbe piovere; Umidità al 49%. Vento atteso tra 4 e 13 km/h

Domenica 30 giugno 2024

Temperature: max 28°C, min 16°C; cielo con nubi sparse e sereno al mattino. possibilità di pioggia debole nel pomeriggio; umidità al 45%. Vento atteso tra 4 e 19 km/h

Giorgia Meneghetti

Mi chiamo Giorgia, nata nel 1986, e residente a Fermo nelle Marche. Diplomata in Perito del Turismo, e con ottime conoscenze di lingue straniere: Inglese, Francese, Spagnolo. La Formula 1 è una delle mie più grandi passioni, che seguo dal 1998. I suoi protagonisti: piloti, monoposto, team mi hanno letteralmente stregata, tanto da spingermi a scrivere, raccontarla e viverla attivamente, sognando e sperando di poter un giorno incontrarli, e diventarne parte, e magari un lavoro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio