Formula 1Gran Premio Spagna

GP Spagna, Hamilton: “Strategia e pit-stop perfetti”

Le dichiarazioni del 7 volte campione del mondo terzo al termine della gara. Primo podio stagionale per il pilota della Mercedes

GP Spagna, Lewis Hamilton è terzo al termine della gara, e torna sul podio

Il Campionato del Mondo di Formula 1 2024, ritrova Lewis Hamilton che torna sul podio al termine del GP Spagna. Risultato che gli è sfuggito in Canada, e al Montmelò il pilota della Mercedes ha reagito positivamente, tornando anche a lottare con gli avversari fino a tagliare il traguardo in terza posizione.

Un digiuno lungo ben 12 Gran Premi per Lewis Hamilton, che riassapora la gioia del podio. Il sette volte campione del mondo è stato premiato da una strategia rivelatasi molto valida, nonché da una vettura che per la prima volta in questa stagione, gli ha permesso di lottare e recuperare posizioni dopo i due pit-stop. Per l’ultimo stint, l’inglese ha montato le soft, mentre il compagno di squadra, George Russell era con le hard.

Vettura e pneumatici più performanti, che si sono aggiunti all’esperienza e “fame” di risultati, hanno aiutato Lewis Hamilton ad arrivare sul podio, con tanti sorpassi, molti dei quali ai danni della Ferrari di Carlos Sainz e nel finale nei confronti di Russell.

Con il podio di Lewis Hamilton e il quarto posto di George Russell, la Mercedes agguanta la terza posizione in classifica costruttori, candidandosi come terza forza del campionato, scavalcando la Ferrari.

Lewis: “La lotta con Sainz? Al limite…”

“È stata una buona giornata e un weekend solido per noi. Devo ringraziare tantissimo il team, perché si sono allenati molto nei pit-stop. Strategia e pit-stop sono stati perfetti,” ha esordito Lewis Hamilton al termine del GP Spagna 2024.

“Tuttavia, come Lando anche io ho fatto una bruttissima partenza. Abbiamo perso terreno rispetto alle Ferrari, ed è nata una buona battaglia che mi ha riportato in terza posizione. Credo che alla fine con una partenza migliore, non so se avremmo potuto tenere il ritmo di chi ci stava davanti. Ma, non credo che saremmo stati così indietro, come siamo all’arrivo,” ha proseguito Hamilton.

Il GP Spagna, ha evidenziato quanto una buona strategia possa avere un ruolo importante. In Mercedes, abbiamo visto due strategie diverse: George ha montato le hard che non sembravano la gomma migliore quest’oggi, mentre a Hamilton, è stata scelta la soft. Una scelta che è stata voluta proprio da Lewis?

“È sempre stato parte del programma fin dall’inizio, non ho mai avuto l’opzione di mettere le hard oggi. Per cui ho scelto una gara, con soft-medie-soft“.

Infine sul sorpasso ai danni di Sainz, con tanto di polemica da parte dello spagnolo, che accusava Hamilton di averlo toccato e di non avergli lasciato spazio: “Tutti i sorpassi sono stati molto ravvicinati. Ci siamo scontrati un po’ con le ruote, ma è stato corretto. Un po’ al limite, però ci poteva passare un foglio tra di noi“.

Giorgia Meneghetti

Mi chiamo Giorgia, nata nel 1986, e residente a Fermo nelle Marche. Diplomata in Perito del Turismo, e con ottime conoscenze di lingue straniere: Inglese, Francese, Spagnolo. La Formula 1 è una delle mie più grandi passioni, che seguo dal 1998. I suoi protagonisti: piloti, monoposto, team mi hanno letteralmente stregata, tanto da spingermi a scrivere, raccontarla e viverla attivamente, sognando e sperando di poter un giorno incontrarli, e diventarne parte, e magari un lavoro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio