DichiarazioniFormula 1Gran Premio Abu Dhabi

GP Abu Dhabi, Mercedes a fine gara con 13 kg di benzina nei serbatoi!

A Yas Marina le Freccenere hanno chiuso la corsa con una notevole quantità di carburante a bordo

L’ultima tappa della stagione ha dato qualche problemino al team campione del mondo che ha dovuto fare a meno di qualche cavallo nella trasferta degli Emirati

L’ultima gara dell’anno ha regalato una prova magistrale di Max Verstappen, mentre la Mercedes è sembrata una vaga parente, almeno in gara, di quella che ha dominato l’intero Mondiale. Ma dietro la batosta che il team di Brackley ha rimediato ad Abu Dhabi, c’è una motivazione ben precisa: l’affidabilità. Prima del via, Toto Wolff ha rivelato che i motoristi inglesi hanno dovuto ridurre la potenza disponibile della MGU-K su tutti i motori Mercedes, dopo i problemi di Perez in Bahrain e di Russell nelle prove libere.

“Non è ancora del tutto chiaro cosa è successo, anche se negli ultimi due GP ci sono stati guasti relativi alla MGU-K sui motori Mercedes. Direi che anziché essere preoccupato per un problema specifico, abbiamo sfruttato la power unit nel modo più conservativo possibile, proprio per evitare di avere un problema”, ha spiegato Andrew Shovlin, capo degli ingegneri della squadra di Brackley.

MENO POTENZA PER EVITARE GUAI

“Il fatto è che quando non conosci esattamente da dove può arrivare un guaio, non puoi fare altro che essere più cauto e guardingo. In gara abbiamo ridotto marginalmente la potenza, tanto che i piloti magari non se ne sono nemmeno accorti. È stato un qualcosa che abbiamo cercato di gestire in background”. Tuttavia non è stato il depotenziamento dei motori ad aver consentito a Max Verstappen di vincere con 15 secondi di vantaggio.

“Al giro, comunque perdevamo poco non una cifra che può aver determinato il risultato della gara. Stiamo parlando di meno di un decimo di secondo, quindi non è lì che va trovata la differenza tra il primo e il secondo”. Sicuramente, come riconosciuto dallo stesso Shovlin, anche la miglior gestione delle gomme della Red Bull ha fatto la differenza.

Resta il mistero del carburante: le Mercedes hanno infatti concluso la gara con ben 13 kg di benzina nel serbatoio. Un peso che in termini di tempi sul giro vale circa due decimi. Un segnale chiaro che evidenza come le power unit di Brixworth non siano state spremute al massimo. In ottica 2021 la situazione comunque è tranquilla: il nuovo motore gira al banco da un po’ e i risultati sembrano assicurare prestazioni notevoli.

Pubblicità

Gabriele Gramigna

Mi chiamo Gabriele, sono un ragazzo molisano e studio chimica all'università di Padova. Dal 2018 scrivo per F1World, cercando di trasmettere la mia passione per la Formula 1 in tutti i miei articoli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.

Utilizziamo servizi di terze parti per analizzare il traffico sul nostro sito e restare in contatto con i nostri visitatori. Vengono quindi trattati dati anonimi di navigazione e altri dati simili per mezzo di cookie, come indicato nelle nostre policy. Accettando l’uso dei cookie ci aiuti ad offrirti un’esperienza migliore con i nostri servizi.