Formula 1Gran Premio Abu Dhabi

GP Abu Dhabi, anteprima: circuito e meteo

Il mondiale di Formula 1 2021 chiude il sipario sul circuito di Yas Marina. Nell’attesa, rivediamo la scelta Pirelli senza dimenticarci del meteo

GP Abu Dhabi, final round. Il mondiale di Formula 1 2021, si appresta a chiudere il sipario nel weekend. Nell’attesa ecco l’anteprima

GP Abu Dhabi, anteprima. Siamo giunti alla 22° e ultima prova della stagione di Formula 1 2021. Team, piloti e addetti ai lavori sono arrivati ad Abu Dhabi e sul circuito di Yas Marina, dove nel weekend si terrà il gran premio.

Una stagione molto lunga, anch’essa condizionata dalla pandemia del coronavirus, che ha costretto gli organizzatori a rivedere ogni tanto il calendario, annullando alcuni appuntamenti, i quali sono stati prontamente sostituiti. Abbiamo ritrovato per il secondo anno consecutivo, Imola, Portimão e Istanbul. Abbiamo conosciuto nuove piste, come Zandvoort, Losail e Jeddah. È stato bello, ritrovare il pubblico in molti di questi appuntamenti, dopo un 2020 difficile, a causa della pandemia, che ha di fatto impedito la partecipazione dei tifosi e di avere quell’atmosfera festosa, colorata, calorosa negli spalti.

Dopo Qatar e Arabia Saudita, la Formula 1 si sposta verso Abu Dhabi, che ospiterà l’atto finale di questo mondiale, e dove scopriremo chi alzerà il trofeo da campione del mondo 2021.

Dopo il GP Arabia Saudita, troviamo Max Verstappen e Lewis Hamilton in vetta alla classifica a pari punti (369,5 punti a testa). La gara disputata domenica, ha mostrato una sfida davvero incandescente tra i due, i quali non si sono risparmiati sportellate, ruotate, scintille. Sicuramente l’ultima tappa, si preannuncia a dir poco scoppiettante, combattuta fino al traguardo. Salvo, eventuali colpi di scena, che potrebbe capitare dietro le quinte, tra i team e la direzione gara, le cui decisioni potrebbero ribaltare il risultato. In ogni caso, la sfida tra i due piloti per diventare campione del mondo 2021, è tuttora aperta, e da tenere d’occhio.

Non dimentichiamoci della sfida per il titolo costruttori, anch’essa molto accesa, tra Red Bull e Mercedes. A Jeddah, la Mercedes è riuscita a portare sul podio entrambe le vetture, con Lewis Hamilton e Valtteri Bottas. Male, invece per la Red Bull, con Sergio Perez costretto al ritiro. Situazione non ideale, se gli austriaci vogliono evitare che il titolo finisca nelle mani della Mercedes. Vedremo cosa ne verrà fuori in quest’ultima sfida. Il GP Abu Dhabi, rappresenta l’ultima gara di Valtteri Bottas da pilota della Mercedes. Il finlandese, sicuramente vorrà congedarsi dal team, prima di intraprendere una nuova avventura in Alfa Romeo, con un buon risultato.

In questa stagione, la Scuderia Ferrari si è presentata in una forma migliore rispetto al 2020, seppur non ancora al top. La SF21, ha dimostrato un passo e competitività migliore rispetto alla SF1000, seppur non ancora a livello della Mercedes e della Red Bull, per poter tornare a vincere. I ragazzi a Maranello, lo sanno e ne erano consapevoli, anche non sono mancate situazioni, dove si sarebbe potuto provare a vincere. Intanto si sta lavorando duramente, in ottica 2022, dove tra le altre cose, l’obiettivo sarà quello di dare a Charles Leclerc e a Carlos Sainz, una monoposto capace di lottare e vincere. Prima di tutto, dopo essere riusciti a superare la McLaren di Lando Norris e di Daniel Ricciardo, e prendersi il terzo posto in classifica, l’obiettivo di Abu Dhabi, è quello di concludere al meglio la stagione 2021.

Kimi Raikkonen arriva ad Abu Dhabi, per affrontare la sua ultima gara in carriera in Formula 1 dopo 20 anni. Il pilota finlandese dell’Alfa Romeo, campione del mondo nel 2007 con la Ferrari, saluterà così la categoria che l’ha visto protagonista di numerose sfide, vittorie e momenti indimenticabili. Ancora non sappiamo, che cosa farà dopo aver appeso il casco al chiodo, ma certamente, Iceman vorrà concludere nel miglior modo possibile la sua lunga e appassionante carriera. Per i tifosi, il pubblico e gli appassionati, sarà un weekend al quanto emozionante.

Alfa Romeo, saluterà anche Antonio Giovinazzi, dopo tre stagioni. Il pilota italiano, viene dal GP Arabia Saudita, conclusa con un buonissimo risultato, portando a casa punti preziosi. Sicuramente, vorrà congedarsi con un altrettanto ottimo risultato, prima di intraprendere la sua nuova avventura in Formula E, con la speranza che le porte della Formula 1, si possano nuovamente riaprire per lui.

La Formula 1 e i nostri protagonisti, si apprestano ad affrontare il rush finale, che si prospetterà ricco di emozioni, anche per chi assisterà da casa. Oltretutto, questa sarà l’ultima gara di questa era della Formula 1. Nel 2022, arriverà un nuovo e attesissimo periodo storico della categoria, con un nuovo regolamento e nuove vetture.

Intanto, concentriamoci sul weekend del GP Abu Dhabi, che sarà trasmesso in diretta ed esclusiva da Sky Sport F1 HD, ma anche su TV8 che manderà in onda in chiaro, soltanto qualifiche e gara. Non mancherà F1world con il Live streaming della gara.

YAS MARINA CIRCUIT

Il circuito di Yas Marina è situato sull’Isola Yas a circa 30 minuti dalla città di Abu Dhabi. Si tratta di un impianto di nuovissima generazione, progettato da Hermann Tilke. La sua conformazione unica si snoda tra strutture che mostrano la ricchezza della località, tra campi da golf, parchi a tema, hotel super lussuosi come il Yas Viceroy Abu Dhabi (hotel a 5 stelle) e il porto con gli yacht ormeggiati. Ha ospitato per la prima volta il campionato del mondo di Formula 1 nel 2009. Per il Medio Oriente si trattava del secondo Stato che ospitava la Formula 1 dopo il Bahrain.

GP Abu Dhabi, anteprima: il circuito e il meteo
Credits: Pirelli, press area

È stato costruito dalla compagnia Aldar Properties, che ha realizzato anche il parco tematico dedicato alla Ferrari, ovvero il Ferrari World, oltre ad aree residenziali, parco acquatico, alberghi. Il tracciato è lungo 5,554 km, caratterizzato da 21 curve e due rettilinei. Davvero unica e particolare è l’uscita dai box formato da un tunnel che passa sotto la pista. Caratteristico del gran premio è che inizia nel tardo pomeriggio quando in cielo c’è ancora il sole e finisce con il tramonto e le luci dei riflettori, grazie a un impianto di illuminazione permanente, che illuminerà il tracciato quando calerà la sera. Si gira in senso antiorario.

PIRELLI: C3, C4, C5

Per l’ultimo atto del mondiale di Formula 1 2021, Pirelli ha nominato le tre mescole più morbide della gamma, ovvero C3 (white hard), C4 (yellow medium) e C5 (red soft). Stessa nomination vista nelle ultime due edizioni del GP Abu Dhabi.

Dopo Qatar e Arabia Saudita, Abu Dhabi è un appuntamento conosciuto, anche se la pista quest’anno si presenta con qualche novità nel layout, in seguito alle recenti modifiche effettuate. I lavori svolti, sono stati pensati per aumentare le possibilità di sorpasso, incrementare le velocità e i carichi in alcune curve.

L’asfalto è liscio, quindi mediamente severo sui pneumatici in termini di usura e degrado. Fattori che rendono queste tre mescole adatte ad affrontare questo tracciato.

Lo scorso anno, con la stessa scelta di mescole, Max Verstappen ha vinto grazie a una strategia a una sosta, passando da medium a hard. Insieme all’olandese, anche gli altri due piloti finiti sul podio hanno adottato la stessa strategia a una sosta. Alcuni, invece hanno optato per più di una sosta.

A Yas Marina, c’è una buona probabilità di vedere la Safety Car in azione, viste le caratteristiche del tracciato, dove le vie di fuga sono inesistenti, e il rischio di finire contro le barriere è molto alto.

La settimana successiva alla gara, i team svolgeranno dei test con la specifica finale dei 18 pollici in ottica 2022, utilizzando le mule car. Poi ci si rivedrà, a fine febbraio 2022 con i test di inizio stagione, dove vedremo finalmente le nuove monoposto con i nuovi pneumatici.

DRS

Saranno due zone DRS sul tracciato di Yas Marina, dove i piloti potranno utilizzare l’ala mobile:

  1. sul rettilineo tra la curva 7 e la curva 8, con il detection point prima della curva 7;
  2. sul rettilineo tra la curva 10 e la curva 11, con detection point dopo la curva 9.

CHE TEMPO FARA’?

Il GP Abu Dhabi, prenderà il via nel tardo pomeriggio per concludersi in notturna. Come di consueto, vi riportiamo l’ultimo bollettino meteo per il weekend. Le previsioni meteo, dicono che farà caldo, ma meno rispetto al Qatar e Arabia Saudita. Le temperature non dovrebbero raggiungere i 30°C, e difficilmente andranno sotto i 20°C, nemmeno nelle ore notturne.

Venerdì 10 dicembre 2021

Temperature: max 27°C, min 20°C; cielo parzialmente nuvoloso ma sereno, umidità intorno al 57%, vento 16 km/h.

Sabato 11 dicembre 2021

Temperature: max 27°C, min 20°C; tempo sereno e cielo soleggiato, umidità intorno al 59%, vento 16 km/h.

Domenica 12 dicembre 2021

Temperature: max 27°C, min 20°C; tempo sereno e cielo soleggiato, umidità intorno al 58%, vento 14 km/h.

Giorgia Meneghetti

Mi chiamo Giorgia, nata nel 1986, e residente a Fermo nelle Marche. Diplomata in Perito del Turismo, e con ottime conoscenze di lingue straniere: Inglese, Francese, Spagnolo. La Formula 1 è una delle mie più grandi passioni, che seguo dal 1998. I suoi protagonisti: piloti, monoposto, team mi hanno letteralmente stregata, tanto da spingermi a scrivere, raccontarla e viverla attivamente, sognando e sperando di poter un giorno incontrarli, e diventarne parte, e magari un lavoro.

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.