Analisi della redazioneFormula 1

“Do you copy?”: i migliori team radio del 2021

Dai buffi messaggi a Spa alla rivincita di Ricciardo, ecco la nostra top 10 dei team radio di quest’anno

Se c’è un momento in cui un pilota si rivela al pubblico senza alcun filtro, questo è sicuramente durante le comunicazioni via radio con il proprio team

I team radio sono certamente uno strumento fondamentale per la battaglia strategica in gara. Ma talvolta diventano anche un mezzo per scoprire il lato più profondo dei piloti, quello che si nasconde dietro alla visiera del casco. Ed è così che la Formula 1 può regalarci momenti di pura emozione, di rabbia, di sconforto, e anche di sano divertimento. Ecco quindi quali sono stati, secondo noi, i migliori team radio di questa stagione.

IL COMPLIMENTO DI HAMILTON E IL RITORNO DI KUBICA

N° 10: Il primo team radio non ricorda esattamente un momento felice, però è una delle tante testimonianze della gran cura che Vettel dimostra a tutte le persone del Circus. Durante le qualifiche in Belgio, dopo l’incidente di Lando Norris, il pilota Aston Martin sbotta in radio, dopo che aveva precedentemente chiesto la bandiera rossa: “Che c***o avevo detto? Che avevo detto? Bandiera rossa! C***o, non era necessario. Sta bene?“. Il quattro volte campione del mondo decide allora di accertarsi egli stesso delle condizioni di Norris: si avvicina alla McLaren dell’inglese e dall’abitacolo gli fa un cenno con la mano: “Sta bene, sta bene.” comunica con tono più rasserenato al suo team.

N° 9: Un complimento ricevuto da un sette volte Campione del Mondo, pronunciato poi durante un momento di massima concentrazione, all’inseguimento del proprio rivale al titolo, sicuramente non può essere ritenuto di poco conto. In Austria, dopo aver sorpassato Lando Norris, il quale gli aveva dato non poco filo da torcere, Hamilton si è lasciato sfuggire via radio: “Davvero un gran pilota, Lando“. Poche parole di cui, però, sorprende la pura onestà: in quello che era per Hamilton un punto cruciale della gara, il pilota Mercedes ha avuto modo di condividere un giudizio spontaneo e sincero.

N° 8: Quando un pilota di Formula 1 torna a correre nella classe regina è sempre un momento emozionante. Quest’anno, in Olanda, Robert Kubica ha avuto quest’occasione quando è stato chiamato in sostituzione di Raikkonen, positivo al COVID-19. Nonostante non partecipasse a un Gran Premio dal 2019, il pilota polacco è riuscito a chiudere in quindicesima posizione.

Ben fatto, una gara davvero pulita, bei sorpassi. Spero tu ti sia divertito.” gli dice l’ingegnere al termine della gara. “Grazie mille,” è la risposta di Kubica, “Non è stato facile, ma almeno ho avuto una monoposto con cui potessi battermi. Non succedeva dal 2010. Quindi grazie, dopo una pausa così lunga, grazie mille“. Conoscendo il suo passato, è impossibile non restare toccati dal messaggio di Kubica.

I TEAM RADIO DELL’ATTESA IN BELGIO

N° 7: Le lunghissime ore antecedenti alla partenza del Gran Premio del Belgio ci hanno regalato alcuni momenti davvero esilaranti. I piloti, cercando di ingannare l’attesa, hanno inviato messaggi che destano il riso, se consideriamo la situazione di alta tensione nei quali sono stati pronunciati. Uno di questi casi, è la richiesta di Pierre Gasly al suo ingegnere: “Potreste darmi un paio di salsicce? Qualche salsiccia per me, per il barbecue.” per poi aggiungere: “La gara durerà sempre due ore o…?“. L’ingegnere allora chiede scherzosamente: “Stai pensando alla tua cena?“. Il pilota AlphaTauri avrà forse apprezzato la brevità della gara a Spa, che gli ha permesso di rifocillarsi in fretta!

N° 6: Anche un’altra delle perle di questa stagione proviene dal Belgio. E parliamo del team radio di Lewis Hamilton al suo ingegnere, dopo che il pilota Mercedes aveva approfittato della lunga pausa per recarsi al bagno. Al suo ritorno, ha rivelato i dettagli della sua spiacevole avventura: “Nel bagno in cui sono andato qualcuno ha lanciato una bomba terrificante. E’ stata la cosa peggiore che abbia mai visto. Mi tormenterà a vita“. Povero Lewis!

LA TOP 5 DELLA CLASSIFICA

N° 5: Un Vettel molto più gioioso è quello che abbiamo sentito a Baku, al termine del Gran Premio d’Azerbaijan. Dopo essere arrivato secondo, partito undicesimo, ed essere stato votato pilota di giornata, il pilota tedesco esclama: “E’ fantastico! Non ho avuto molto tempo per realizzarlo. Devo andare dai miei ragazzi. Ma… chi ti ha dato il mio numero?” chiede scherzosamente, dopo essere stato messo in contatto direttamente con Rosanna Tennant. Successivamente aggiunge: “Felicidades o Feliz Navidad o come si dice a Checo, sono contento per lui. Un’altra vittoria!“. Parecchio strano augurare Buon Natale a inizio giugno!

N° 4: Una delle più grandi sorprese di quest’anno è stata la vittoria di Ocon al Gran Premio di Ungheria. Meraviglia come il francese, alla sua prima vittoria in Formula 1, dopo le prime esultanze abbia pensato immediatamente al suo compagno di squadra: “Sì! Fernando è arrivato terzo?“, “E’ arrivato quinto,” lo avvisa il suo ingegnere: “ma lui è probabilmente la ragione per cui hai vinto. Ha mantenuto Hamilton per molto tempo“. “Che leggenda! Che leggenda! Uomo del giorno!” esclama Ocon. Un bellissimo esempio dell’importanza della collaborazione tra i piloti di uno stesso team.

IL PODIO DEI MIGLIORI TEAM RADIO

N° 3: Sul podio di questa classifica non poteva mancare l’emozionante team radio di Alonso ad Abu Dhabi. L’asturiano si è così espresso ai suoi meccanici, al termine della sua stagione di ritorno in Formula 1: “Beh, bell’inizio ragazzi. Grazie per la stagione. Già, è solo l’inizio, ragazzi e ragazze sexy! Il meglio sta per arrivare, il prossimo anno, lo prometto. Questo è stato un riscaldamento. Sapete, come i boxer, che fanno un incontro prima del grande scontro. Questo è stato il 2021 per noi. Ma siete stati fantastici“. Quale modo migliore per augurarci che il 2022 ci regali delle sfide ancora più serrate di quelle che abbiamo visto quest’anno?

N° 2: La vittoria del Gran Premio d’Italia è stata, per Ricciardo, un grandissimo momento di riscatto. Dopo le prime urla di gioia, il pilota australiano manda un messaggio davvero sentito: “In fondo lo sapevo che questo sarebbe arrivato. Grazie per avermi guardato le spalle. E per tutti quelli che pensavano che me ne fossi andato… Non l’ho mai fatto. Mi sono soltanto messo da parte per un po’. Grazie ragazzi“. Un piccolo monito per tutti coloro che davano per spacciato un pilota come Ricciardo.

IL MIGLIOR TEAM RADIO DEL 2021

N° 1: Al vertice di questa classifica non possiamo non mettere il team radio che ha proclamato Verstappen Campione del Mondo. In particolare perché, al contrario degli altri team radio, a emozionare qui non sono tanto le parole del pilota – ammutolito dalla commozione – ma i messaggi che arrivavano dal box Red Bull: “Oh mio Dio Max! Sei il Campione del Mondo!” è la prima esclamazione entusiasta: “Amico, te lo meriti assolutamente!“, e ancora: “Max, siamo così orgogliosi di te.“.

Hai guidato come un Campione tutto l’anno. Avevamo bisogno di un po’ di fortuna, l’hai avuta e hai saputo sfruttarla. Ti adoriamo.” sono le parole di Horner. Finalmente, il Campione del Mondo apre le comunicazioni: “E’ incredibile ragazzi. Possiamo farlo per altri 10, 15 anni insieme?“. Dei messaggi che testimoniano, ancora una volta, il solidissimo legame che si è creato fra Max Verstappen e la scuderia che lo ha cresciuto fin dai primi passi in Formula 1.

Alessia Verde

Di Napoli, classe 2002. Studentessa di Lettere Classiche all'Università Federico II. Innamorata follemente della Rossa. Con la Formula 1 è stato amore a prima vista, e nulla riesce a emozionarmi come fa lei. Ma ciò che mi emoziona di più è potervela raccontare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.