DichiarazioniFormula 1

Disastro Ferrari: Leclerc può ancora lottare per il titolo?

Jolyon Palmer commenta l’ennesima disfatta del team di Maranello ai danni del monegasco

Dopo l’ennesimo errore di strategia costato la vittoria a Leclerc, il monegasco è ancora in lotta per il titolo mondiale?

La conclusione del Gran Premio di Gran Bretagna avrebbe potuto essere ben diversa se le scelte della Scuderia non si fossero rivelate per l’ennesima volta infelici. La vittoria di Sainz può ritenersi una ben magra consolazione per un team che a inizio stagione sembrava puntare a vincere il mondiale.

Charles Leclerc ha concluso la sua gara al quarto posto, dopo che, inspiegabilmente, dal muretto è arrivata la decisione di non farlo rientrare ai box all’uscita della safety car. Così, mentre il suo compagno di squadra, insieme ad Hamilton e Perez, sono stati chiamati per un cambio gomme, Leclerc ha dovuto sostenere gli ultimi giri su gomme dure invecchiate. Non ci è voluto molto perché i due rivali di Mercedes e Red Bull avessero la meglio su di lui e gli sottraessero il podio.

Non è la prima volta che la gara del monegasco viene rovinata a causa di errori di strategia. In queste condizioni si può dire che Leclerc sia ancora in contesa per il titolo?

Per Joylon Palmer la Ferrari ha perso una grande occasione, specialmente considerando che il rivale Max Verstappen era praticamente fuori dai giochi. “Avrebbe dovuto condurre la gara, ma la Ferrari ha fatto rientrare Sainz e non Leclerc – ed è il ragazzo principale del campionato”, ha dichiarato al podcast della BBC, Chequered Flag.

C’erano anche punti interrogativi sul fatto che avrebbero dovuto lasciare che Leclerc superasse Sainz in precedenza, quando Leclerc era molto più veloce. Non ne era molto contento dalla cabina di pilotaggio”.
La direzione del team ha alcune domande a cui rispondere perché Leclerc avrebbe dovuto guadagnare molti punti su Verstappen oggi. Ha preso tutti e sei i punti da Verstappen quando ha avuto problemi con la vettura. Ma non è abbastanza se vuoi vincere un titolo”.

Leclerc sarà molto scontento, nonostante la vittoria della squadra

Penso che Leclerc sarà davvero scontento di come si è svolta questa gara“, ha detto Palmer.
Penso che per lui sia quasi più difficile che Sainz abbia vinto, perché è quasi come se pensasse “questa è la strategia che avrei dovuto seguire” e alla fine ha ottenuto una vittoria facile“.

Sono buoni compagni di squadra e sarà felice che il suo compagno abbia ottenuto la sua prima vittoria. Ma se guardi solo alla stagione di Charles: a Barcellona avrebbe dovuto vincere, era in testa. E invece guasto al motore.
“A Monaco, avrebbe dovuto vincere, ma la strategia era orribile. A Baku avrebbe potuto vincere, era in testa, di nuovo guasto al motore . Ora di nuovo strategia sbagliata”.

Che corsa snervante nelle ultime cinque gare, dato che avrebbe potuto vincere. In tutto ha avuto due ritiri, due quarti e un quinto. Era così frustrato anche con la squadra. Penso che ora stia iniziando a logorarsi un po’. Deve sostenere la squadra, ma al momento non si stanno comportando bene con lui“.

Leclerc potrebbe non conquistare più il titolo

L’ospite del podcast, Harry Benjamin, ha concordato con Palmer sul fatto che la Ferrari sembra essere indecisa se Leclerc stia effettivamente lottando per il titolo.
Questa è la vera domanda: perché?” Palmer ha riflettuto quando gli è stato chiesto perché la Ferrari avesse fermato il secondo e non il leader.

Leclerc è stato il pilota più forte alla Ferrari oggi. Sono davvero felice per Carlos Sainz, ma in realtà questo non è stato il suo giorno migliore, non è stato così veloce. Leclerc è stato più veloce, per di più con un’ala anteriore danneggiata”.
Avrebbero dovuto farlo passare, invece ha perso così tanto tempo dietro a Sainz. Ho adorato il fatto che potessero correre, ma se sei Ferrari, stai cercando di pensare alla partita lunga”.

Per Joylon ormai non è più così sicuro che sia proprio Leclerc a correre per il titolo: “Se stiamo ancora dicendo che la Ferrari è in questa lotta per il mondiale, Sainz è ora a soli 11 punti da Leclerc in classifica. Non penso che tu possa davvero dire con sicurezza che Charles sia il contendente principale in quella squadra ora”.

Non credo sia troppo duro dire che Leclerc sia stato un contendente al titolo fin dall’inizio. Il fatto che lo stia diventando sempre meno e che alla fine abbia perso la possibilità di lottare per il Campionato piloti non è colpa sua, è della Ferrari”.

Silvia Gentile

Sono Silvia, vengo da Torino e sono laureata in Discipline della Arti, della Musica e dello Spettacolo. L'amore per la Formula 1 è nato solo qualche anno fa, in maniera improvvisa e inaspettata, ma da allora uno dei miei desideri è quello di raccontarne le vicende e i protagonisti a chiunque abbia voglia di ascoltare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio