Analisi della redazioneFormula 1Regolamento

Budget cap, quali sono le penalità previste ?

Il venerdì del Gran Premio di Singapore si infiamma dalle voci di un possibile sforamento del tetto di spesa di due diverse scuderie. Questi due team cosa rischiano?

Due team, secondo l’indagine della FIA, hanno sforato il budget cap nel mondiale 2021, quando e quali penalità possono essere inflitte?

La notizia che accende il GP del Singapore è quella, secondo cui la Red Bull, e l’Aston Martin, avrebbero ecceduto il budget cap nella stagione 2021 e di conseguenza potrebbero subire delle penalità. La FIA avrà l’arduo compito di analizzare la situazione e decidere in che modo e quando agire. La notizia che la scuderia austriaca potrebbe aver violato i termini del regolamento finanziario, pone Ferrari e Mercedes nella posizione di accusatori verso la Red Bull. La scuderia di Brackley vuole chiarire la situazione, Toto Wolff spiega che: “Non si tratta solo del 2021, ma anche del 2022 e del 2023“. Le parole dell’austriaco fanno intendere come, secondo la squadra tedesca, le azioni della scuderia di Milton Keynes e dell’Aston Martin siano da penalizzare.

Il regolamento finanziario vede due diverse tipologie di penalità:

  • Le Minor Sporting Penalty (se lo sforamento rientra 5% del budget cap): Una reprimenda, decurtazione punti classifica mondiale piloti (per la stagione in cui si è superato il limite), decurtazione punti classifica mondiale piloti (per la stagione in cui si è superato il limite), sospensione da uno o più sessione di un week-end di gara (ma non dal GP), limitazione nei test aereodinamici e riduzione del budget cap, per la stagione successiva.
  • Le Material Sporting Penalty (se si supera il 5% del budget cap): Decurtazione punti classifica mondiale piloti (per la stagione in cui si è superato il limite), decurtazione punti classifica mondiale piloti (per la stagione in cui si è superato il limite),  limitazione nei test aereodinamici, riduzione del budget cap (per la stagione successiva), esclusione da uno o più GP e per finire esclusione dal mondiale.

I possibili scenari per la Red Bull

La FIA può decidere di penalizzare, la Red Bull, in tre diverse stagione: 2021, 2022 e 2023. Se la federazione decidesse di punire la scuderia austriaca per lo scorso mondiale si potrebbero aprire diversi scenari: Lewis Hamilton sarebbe il campione del mondo, la scuderia di Milton Keynes e Vertsappen in ultima posizione nelle due diverse classifiche mondiale. Questa scenario sarebbe possibile dal fatto che verrebbero azzerati i punti del campione del mondo e della scuderia austriaca. La stagione in corso, nella situazione in cui la Red Bull fosse punita, vedrebbe Leclerc in testa al mondiale e la Ferrari. Il futuro della scuderia austriaca sarebbe un budget cap ridotto e meno test sulla monoposto 2023.

 

 

Mattia Peddis

Sono Mattia uno studente di scienze politiche con la passione per la Formula 1 e per la politica. Il mio obbiettivo è quello di trasmettere la mia passione per il Motorsport attraverso la scrittura

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button