DichiarazioniFormula 1

AlphaTauri, Gasly fondamentale per lo sviluppo della AT02

La scuderia è convinta che la presenza del francese all’interno del team possa rivestire un ruolo cruciale nell’aggiornamento della monoposto

Al suo secondo anno in AlphaTauri, il venticinquenne potrebbe rappresentare la chiave di volta per lo sviluppo della monoposto

Pur essendo al volante della AlphaTauri da due anni, in realtà l’esperienza di Pierre Gasly all’interno della scuderia è molto più ampia. Sono infatti cinque le stagioni che ormai vedono impegnato il francese con la scuderia di Faenza: un periodo di tempo che lo stesso team considera molto interessante, soprattutto nell’ottica dello sviluppo della nuova monoposto.

Anche se gli aggiornamenti più corposi scenderanno in pista solo nel corso del 2022, quest’anno è considerato dalla scuderia come centrale per comprendere i progressi della vettura. Rispetto allo scorso anno, il regolamento è rimasto praticamente invariato. Di conseguenza, per Gasly potrebbe essere l’occasione giusta per valutare l’evoluzione della monoposto. Inoltre, la sua esperienza con il team, potrebbe essere d’aiuto anche al rookie Yuki Tsunda.

GASLY COME CHIAVE DI VOLTA PER LA CRESCITA DI ALPHATAURI

La sua presenza è cruciale, perché sa come sono andate le cose lo scorso anno. La monoposto di quest’anno è un’evoluzione di quella del 2020. Quindi per noi è un punto di forza il fatto che lui sappia come si è comportata prima, così come lo sa il suo gruppo di ingegneri“. Con queste parole Jody Egginton, direttore tecnico della scuderia, ha commentato la permanenza di Gasly in AlphaTauri, sottolineando come la sua esperienza possa essere un punto di riferimento anche per il suo nuovo compagno di team.

Questo aiuta molto Yuki“, ha proseguito. “Se ha difficoltà con qualcosa, ha un riferimento. Ovviamente molti altri team hanno a bordo due piloti esperti, quindi per loro lo scenario è molto diverso. Ma quello che abbiamo è molto positivo per noi. Pierre è in grado di dirci nel dettaglio cosa funziona meglio, cosa peggio, cosa è cambiato. E questo ci aiuta anche a rispondere ad alcune domande che potrebbe farci Yuki“.

Secondo il direttore tecnico di AlphaTauri, tuttavia, l’aiuto tra i due piloti potrebbe essere reciproco. Il fatto di aver scelto un rookie come Tsunoda, il cui esordio in Formula 1 ha attirato l’attenzione di molti, potrebbe dare più speranza e motivazione anche allo stesso Gasly. Nonostante i due abbiano uno stile di guida molto diverso e un’esperienza differente, sono fondamentalmente complementari e possono fare un ottimo lavoro per lo sviluppo della squadra.

Anna Vialetto

Anna è sinonimo di determinazione, concentrazione e curiosità. Ho sempre studiato e lavorato per rincorrere e realizzare i miei sogni, con l'obiettivo di concretizzarli in quella che è la mia più grande passione: l'automotive. La Formula 1 per me è parte integrante della mia personalità: il rombo dei motori, i sorpassi all’ultimo centimetro, la velocità delle monoposto. Ma soprattutto, tutto il mondo che sta dietro allo spettacolo in pista: l'organizzazione, la comunicazione, il marketing, l'energia...la stessa che, fin da quand'ero bambina, mi ha portata a coltivare questo grande amore.

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.