DichiarazioniFormula 1

Alonso farà un ulteriore test con la Renault RS18 ad Abu Dhabi

Lo spagnolo è rimasto in Bahrain dopo i test effettuati a inizio mese per potersi recare ad Abu Dhabi questa settimana. Lì svolgerà ulteriori test domenica 15 novembre e lunedì 16

La Renault ha organizzato un nuovo test per Fernando Alonso. Lo spagnolo testerà nuovamente la RS18 a Yas Marina domenica 15 novembre e lunedì 16

Ecco spiegato il motivo per cui l’asturiano è rimasto in Bahrain, dopo aver effettuato il test due settimane fa con la Renault RS18 del 2018. Oggi la Renault ha confermato di aver organizzato due nuove giornate di test per Fernando Alonso. Tali test si svolgeranno questa domenica e lunedì prossimo sulla pista di Yas Marina. Il team coglie anche l’occasione per organizzare una giornata in più, martedì, per il collaudatore Guanyu Zhou. “Altri test per Fernando Alonso e Guanyu Zhou! Proveranno entrambi la RS18 a Yas Marina. Fernando, il 15 e 16 novembre, e Zhou, il 17 novembre”, ha annunciato questa mattina la Renault.

LO SPAGNOLO SFRUTTA OGNI OCCASIONE CHE GLI SI PRESENTA

In questo modo, lo spagnolo avrà ancora una volta una nuova opportunità per effettuare ulteriori chilometri in vettura in ottica del suo ritorno in Formula 1. Ciò dopo aver effettuato 93 giri al giorno per due giorni, durante i test svolti in Bahrain all’inizio di questo mese. Ancora non si sa se la FIA consentirà a Fernando Alonso di partecipare con la Renault ai test ufficiali di fine stagione ad Abu Dhabi. Nel frattempo però lo spagnolo sfrutta ogni occasione per rimettersi in pari, anche perché i test pre-stagionali potrebbero svolgersi in maniera ampiamente ridotta il prossimo anno. Si vocifera infatti che potrebbero essere ridotti a una sola giornata e mezza per pilota.

Questo è qualcosa di veramente esiguo per lo spagnolo se si tiene conto che sono trascorsi due anni senza guidare una monoposto di Formula 1. Fernando Alonso ne è consapevole ed è per questo che coglie ogni occasione utile per riprendere i ritmi. “Sono consapevole della sfida che potrei affrontare nelle prime due gare. Non solo in termini di velocità, ma anche nelle procedure. Come a esempio i comandi del volante, tutto ciò che per me adesso è nuovo e che quindi potrebbe richiedermi del tempo nel processo di apprendimento. Sono consapevole che inizialmente soffrirò un po’, ha affermato Fernando dopo il suo test in Bahrain.

Pubblicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.

Utilizziamo servizi di terze parti per analizzare il traffico sul nostro sito e restare in contatto con i nostri visitatori. Vengono quindi trattati dati anonimi di navigazione e altri dati simili per mezzo di cookie, come indicato nelle nostre policy. Accettando l’uso dei cookie ci aiuti ad offrirti un’esperienza migliore con i nostri servizi.