DichiarazioniFormula 1

Alonso farà i test ad Abu Dhabi con Renault? La FIA tace

Il team di Enstone ancora non sa se all’asturiano verrà concesso o meno il permesso per poter effettuare i test post-stagionali, a causa della modifica del format

Il team principal della Renault Cyril Abiteboul ammette che stanno ancora aspettando una risposta dalla FIA in merito alla richiesta di partecipazione di Alonso al test dei giovani piloti ad Abu Dhabi

Vista la crisi generata dalla Pandemia di Covid-19, la Federazione insieme ai team, ha deciso di modificare il format dei test post-stagionali. Il tradizionale format prevedeva tre giorni di prove sul circuito di Yas Marina, dopo il consueto GP di Abu Dhabi, dedicati ai test sugli pneumatici della prossima stagione, e ai giovani piloti. Con le restrizioni approvate quest’anno, i test saranno dedicati esclusivamente ai giovani piloti. Diversi stanno in questi giorni annunciando le loro formazioni per l’Abu Dhabi Young Drivers Test. La Renault invece è ancora in attesa di una risposta da parte della FIA, per il permesso richiesto per Alonso.

Con il ritorno dell’asturiano in Formula 1 nel 2021, il team di Enstone avrà un pilota che è stato lontano dal Circus per due stagioni. L’obiettivo perciò è quello di fargli effettuare più chilometri possibile. Ecco perché hanno richiesto alla FIA di fare un’eccezione per far sì che Alonso partecipi ai test con Renault. Ma Abiteboul afferma di non aver ancora ricevuto una risposta. Il team principal della Renault assicura che se gli verrà negato il permesso ne capirà le motivazioni. “A essere completamente onesto, siamo ancora in attesa della risposta da parte della FIA. Sarebbe un vero peccato se non concederanno il permesso a Fernando, ma nel caso l’accetteremo”.

SECONDO ABITEBOUL L’ASTURIANO HA GRANDE MOTIVAZIONE E VELOCITA’ 

“A ogni modo, almeno abbiamo potuto fargli effettuare quei quattro giorni di test”, ha così affermato Abiteboul, riferendosi ai test che Alonso ha effettuato in Bahrain e Abu Dhabi con la Renault RS18, nelle dichiarazioni rilasciate a Canal Plus. Dopo questi test, il francese assicura di vedere grande motivazione e velocità nell’asturiano. “Fernando è molto motivato. La sua coerenza e i suoi commenti sono stati impressionanti ed è sempre stato molto veloce. Ha retto il confronto anche con i giovani, visto che era una sessione organizzata anche con i nostri giovani piloti della nostra scuola. Perciò posso affermare con certezza che non ha perso ritmo e velocità, ha così concluso il team principal della Renault.

Pubblicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.

Utilizziamo servizi di terze parti per analizzare il traffico sul nostro sito e restare in contatto con i nostri visitatori. Vengono quindi trattati dati anonimi di navigazione e altri dati simili per mezzo di cookie, come indicato nelle nostre policy. Accettando l’uso dei cookie ci aiuti ad offrirti un’esperienza migliore con i nostri servizi.