DichiarazioniFormula 1

Alonso e Vettel avranno un grosso impatto sui loro team

Secondo i giornalisti Beer e Straw, il ritorno dello spagnolo e l’approdo di Vettel in Aston Martin avranno un forte impatto sulle rispettive squadre

Beer e Straw credono che il ritorno di Alonso e l’approdo di Vettel in Aston Martin avranno un grosso impatto sui rispettivi team

Dopo due anni di lontananza dalla Massima Serie, quest’anno Alonso farà ritorno in Formula 1 alla guida dell’Alpine. La stagione non è ancora iniziata, eppure le aspettative riposte nel due volte Campione del Mondo sono già molto alte. Il pilota approda per la terza volta in carriera nel team francese. Infatti, in passato, ha corso per la Renault dal 2003 al 2006 e nelle stagioni 2008 e 2009, conquistando traguardi importanti.

Il ritorno di Alonso è atteso da tutti gli appassionati e dal team stesso, che crede fortemente nel progetto. A tal proposito il giornalista Matt Beer di The Race crede che l’arrivo del pilota in Alpine possa avere un grosso impatto. L’esperto di Formula 1 ha così scritto: “Le prestazioni di Fernando sono notevoli, considerando anche si è allontanato da questa categoria per due anni. Ma non è questo il motivo per cui reputo il suo arrivo in Alpine un punto di svolta in questa stupida stagione. Qualunque cosa faccia Alonso è storia e la situazione del team è già affascinante, a prescindere da Fernando”.

Ha poi aggiunto: “Negli ultimi tempi la squadra ha fatto un giro sulle montagne russe, basti pensare ai vari cambiamenti. Cyril Abiteboul ha lasciato la squadra mentre è arrivato Davide Brivio, molto apprezzato ma inesperto in Formula 1. Per non parlare del ritorno di Alonso, sempre esuberante in pista e fuori. Sembra che tutte le possibilità: dalla gloria al fallimento, siano sul loro tavolo”.

“L’APPRODO DI SEB IN ASTON MARTIN AVRÀ UN IMPATTO MAGGIORE”

Tuttavia, il collega Edd Straw crede la coppia Sebastian Vettel-Aston Martin avrà un impatto maggiore rispetto a quella formata da Alonso e l’Alpine. Nonostante firmare con un 4 volte Campione del Mondo possa essere ritenuto rischioso, l’esperto crede che le competenze tecniche e la velocità del pilota possano compensare. Infatti ha così commentato: “E’ molto raro che un campione come Vettel firmi per un team del midfield. In Ferrari ha dovuto affrontare molte difficoltà e ne è uscito sconfitto, ma ciò non toglie resti un pilota incredibilmente veloce”.

“Vettel ha già avuto un impatto positivo sul team con la sua fame di vittoria. – ha continuato – Inoltre, l’Aston Martin dovrebbe soddisfare il suo desiderio di avere una monoposto con un posteriore stabile. La Racing Point 2020 lo aveva sicuramente e la vettura 2021 non si dovrebbe molto differente, quindi potrebbe estrarre il massimo potenziale. Sebastian ha tutti gli ingredienti per ricordare a tutti il grande campione che è, a patto che si adatti bene al nuovo ambiente”.

Chiara De Bastiani

Sono Chiara, ho 20 anni e studio scienze e tecniche psicologiche. Sono appassionata di motori e il mio amore per la Formula 1 è cresciuto piano piano insieme a me. Infatti, la seguo sin da quando ero piccolina, grazie a mio papà. Ho molte altre passioni e interessi che coltivo tra cui la danza, i viaggi, la montagna, la musica e l'arte. Sono un'inguaribile sognatrice che spera un giorno di poter lavorare in questo mondo fatto di passione, motori ed emozioni.

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.