DichiarazioniFormula 1

Albon: “Sto apprendendo molto da Verstappen”

Il neo-pilota della Red Bull ha rivelato di prestare molta attenzione alle parole dell’olandese durante le riunioni

Il talento indiscusso di Max Verstappen si è rivelato essere un grande ostacolo per molti dei suoi compagni di squadra in Red Bull. Alexander Albon, invece, lo studia in silenzio e ne apprende i segreti

Dopo il grande fallimento di Pierre Gasly, la new-entry della Red Bull, Alex Albon, sta affrontando le sue prime settimane con un top team che può garantirgli vittorie e podi in questo finale di stagione. Il britannico di origini thailandesi sta affrontando solamente il suo primo anno in Formula 1 e per cumulare più esperienza possibile all’interno della scuderia e nel circus, ha rivelato di stare studiando il suo compagno di squadra, Max Verstappen.

L’olandese è uno dei piloti con più talento in griglia e le vittorie in Austria e Germania hanno confermato il suo enorme potenziale. Albon, tuttavia, non gli chiede direttamente consigli, lo analizza in gran silenzio e lo studia durante le riunioni di squadra, come un vero detective.

“Non è che Max mi dica: ‘Alex, vieni qui, lascia che ti mostri come si affronta questa curva’. Lo osservo durante le riunioni, ascolto i suoi commenti, come interpreta la monoposto e cosa vuole dal team per andare più veloce. Lo studio mentre parla con gli ingegneri e apprendo il suo modo di comunicare, ha detto nel podcast di Formula 1 Beyond The Grid.

Alex e Max non si affrontano in pista per la prima volta, già ai tempi dei kart erano grandi rivali. In quel caso, però, le parti avevano ruoli inversi

Il grande palcoscenico della Formula 1 non è la prima competizione che vede i due piloti della Red Bull darsi battaglia. Nel 2010, Albon e Verstappen si sono sfidati sui kart, anche se diversamente da questa stagione, in quell’occasione era Albon ad avere più esperienza. L’olandese, infatti, ha due anni in meno del suo compagno e a quei tempi i due avevano rispettivamente 12 e 14 anni.

Ai tempi dei kart sono stato quello con più esperienza, il pilota sostenuto dalla Red Bull che aveva tutto a suo favore. Max era il neo-arrivato; abbiamo combattuto parecchio per tutto l’anno. Siamo stati protagonisti di diversi incidenti e di grandi battaglie. Mi ha battuto nel campionato WSK ma poi l‘ho battuto ai Mondiali. Si potrebbe dire che ho tirato fuori il meglio di lui“.

Da quando Albon è arrivato alla Red Bull, i due non hanno ancora avuto modo di sfidarsi, né in qualifica né in gara. Il britannico, infatti, ha subito una penalità per il cambio motore in Belgio che lo ha relegato all’ultima fila. Durante il Gran Premio d’Italia, invece, è stato Verstappen a ritrovarsi in questa situazione. Vedremo se al Marina Bay Street Circuit di Singapore scoppieranno le prime scintille tra Max e Alex

Alberto Lanzidei

Mi chiamo Alberto, ho 24 anni e la mia passione sono le automobili. Seguo con attenzione il mondo delle corse e in particolare la Formula 1, massima espressione del motorsport. Sin dall'adolescenza il mondo dell'informazione sportiva attirava la mia curiosità, senza immaginare che un giorno ne sarei entrato a far parte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio