DichiarazioniFormula 1Gran Premio Olanda

Zandvoort rifiuta un formato ridotto per il suo GP

Il direttore del circuito di Zandvoort esclude la possibilità di disputare il GP d’Olanda in un formato di due giorni, dichiarando sold out per l’evento del prossimo anno

Liberty Media ha pubblicato ieri il calendario provvisorio 2021 con GP di tre giorni ciascuno, ma non esclude l’opzione di weekend compressi stile Imola.

Nel 2021 potremo finalmente rivedere il GP d’Olanda tra le tappe del Mondiale di Formula 1. Ieri Liberty Media ha infatti pubblicato il calendario provvisorio per la prossima stagione, in cui vi è incluso il circuito di Zandvoort. Liberty Media ha previsto per ogni GP un formato di tre giorni, ma non ha escluso la disputa di eventi in un formato compresso come già sperimentato ad Imola. Zandvoort, tuttavia, rifiuta l’idea di celebrare il suo GP in un formato ridotto.

Il direttore dell’autodromo, Robert Van Overdijk, ha affermato che non è ipotizzabile la riduzione del weekend in quanto hanno già esaurito i biglietti per l’intero fine settimana del Gran Premio, compreso il venerdì. “No, non è un formato di due giorni. Sappiamo che riempiremo le tribune per tre giorni, quindi il GP d’Olanda sarà un evento di tre giorni“- ha dichiarato Overdijk al portale web dei Paesi Bassi Racing News 365.

Il GP d’Olanda sarà disputato nel weekend di domenica 5 settembre, come parte di una tripletta insieme a Spa-Francorchamps e Monza. Il direttore del circuito nega che possano esserci problemi a causa delle date ravvicinate con il GP belga. “Abbiamo un ottimo rapporto con il GP del Belgio. Ci sono molti contatti tra le due parti. Sanno che abbiamo già i biglietti esauriti per il prossimo anno. Questo potrebbe aiutarli. Le persone che adesso non possono più venire al GP d’Olanda potrebbero andare in Belgio senza problemi. In questo caso potrebbe essere più favorevole per il Belgio”- ha spiegato.

OBBIETTIVO:  ZANDVOORT MAGGIO 2022

Il ritorno del GP D’Olanda in realtà era previsto in questa stagione, a maggio. La situazione pandemica ha però stravolto i piani, costringendo gli organizzatori a cancellare la tappa olandese. Il ritorno di Zandvoort quindi è stato posticipato di un anno, ma questa volta non a maggio, ma come riportato poc’anzi a settembre. Van Overdijk spera che nel 2022 possano recuperare la data primaverile. “Il prossimo anno sarà settembre, ma supponiamo che sarà di nuovo normale in seguito”- ha detto l’olandese in conclusione.

 

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.