DichiarazioniFormula 1Mercato Piloti F1

Albon: “Non accetterei un ritorno in AlphaTauri”

Il pilota thailandese continua ad essere in bilico dopo i deludenti risultati delle ultime gare. Potrebbe sostituirlo uno tra Perez e Hulkenberg

Alexander Albon spera ancora di restare in Red Bull, ma il suo futuro appare ormai compromesso

Dopo i risultati poco incoraggianti ottenuti negli ultimi Gran Premi sembra che la Red Bull stia pensando di retrocedere Alexander Albon in AlphaTauri. Una decisione che il thailandese, non volendo seguire la scia di Kvyat e Gasly, sembra però restio ad accettare. Tuttavia il futuro di ogni pilota è legato ai risultati che riesce a raggiungere, e non c’è dubbio che il rendimento di Albon non stia rispettando le aspettative.

Sembrava che il primo podio in carriera, ottenuto al Mugello, potesse essere la svolta della stagione del thailandese. Ma così non è stato. Dopo il weekend toscano, Albon ha collezionato un solo punto in quattro gare. Tanti erorri e tre zeri consecutivi. Un ruolino di marcia inaccettabile per un team come la Red Bull, che ora pensando di mettere le mani su un pilota esterno ed esterno a Milton Keynes, relegando la politica dei giovani all’AlphaTauri.

Dopo aver sostituito Pierre Gasly nel 2019 a stagione in corso in caso di retrocessione a Faenza Albon si troverebbe proprio il francese come compagno di squadra. Ma questa è un’ipotesi che il thailandese proprio non gradisce. Non accetterei per niente una retrocessione in AlphaTauri. Penso che sia il sogno di ogni pilota correre per un top team come la Red Bull, e la mia intenzione è quella di rimanere qui”ha detto il pilota, secondo quanto ha riportato F1Planet.

“Si parla  e si parlerà sempre di questa cosa. Ma io resto lo stesso ogni giorno, so che ascoltare quello che c’è da dire non cambia nulla in pista. La mia concentrazione è tutta sulla guida e sui risultati. So che se mi focalizzo su questo tutto il resto andrà meglio. Sono cose che succedono, ma mi concentro sul lavoro ed è tutto ciò che conta.”, ha concluso Albon.  Qualora le voci di corridoio venissero confermate il secondo sedile Red Bull sarebbe conteso tra Sergio Perez e Nico Hulkenberg. Per l’AlphaTauri, se come appena dichiarato Albon non fosse disposto ad accettare la retrocessione, il nome più in voga è invece quello del giapponese Yuki Tsunoda.

Pubblicità

Danilo Tabbone

Mi chiamo Danilo, ho 20 anni, vengo dalla Sicilia e studio all'Università di Palermo. La Formula 1 è la mia più grande passione, la seguo da quando ero bambino, e le emozioni che mi suscita sono parte integrante della mia personalità. Dal 2020 scrivo per F1world.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.

Utilizziamo servizi di terze parti per analizzare il traffico sul nostro sito e restare in contatto con i nostri visitatori. Vengono quindi trattati dati anonimi di navigazione e altri dati simili per mezzo di cookie, come indicato nelle nostre policy. Accettando l’uso dei cookie ci aiuti ad offrirti un’esperienza migliore con i nostri servizi.