DichiarazioniFormula 1

Wolff sul futuro di Hamilton: “Gli auguro il meglio, ma dietro di noi”

Il team principal della Mercedes si apre sul suo rapporto con il sette volte iridato: a fine stagione perderà un pilota, ma non un’amicizia

Toto Wolff parla del suo rapporto con Lewis Hamilton ai microfoni di Sky: solo buoni auspici per il futuro del sette volte iridato

L’amicizia tra Toto Wolff e Lewis Hamilton è intatta, parola del team principal. Certo, l’allontanamento del sette volte iridato dalla Mercedes sembra essere un duro colpo per la scuderia, ma soprattutto in termini di performance. In quanto a rapporti umani, il team è compatto. E Toto Wolff, così come tutti gli altri, augurano solo il meglio ad Hamilton per il suo futuro. Nonostante quest’ultimo sia, com’è ormai risaputo, alla Ferrari.

In un’intervista a tu per tu con Martin Brundle di Sky Sports, Wolff ha parlato dell’allontanamento dell’ormai veterano. Tra le diverse dichiarazioni, il team principal ha sottolineato anche gli aspetti più impegnativi della situazione, come la sua stessa reazione alla notizia. Lo stretto rapporto che lega l’austriaco al campione è risaputo e, proprio per questo, molta è stata la curiosità degli appassionati sull’argomento. Ma Wolff non si è lasciato intimorire.

Ultima stagione di Hamilton alla Mercedes, ma non l’ultima in assoluto

Toto Wolff non ha avuto il tempo di reagire. O almeno, questo è stato quello che ha dichiarato fino ad oggi. Nel corso dell’intervista con Brundle, la guida della Mercedes ci ha tenuto a sottolineare quanto la sua reazione sia stata immediatamente incentrata sulla professionalità. “Ho detto ‘okay, come lo annunciamo?” ha raccontato Wolff. Tutto ciò nonostante sapesse bene che la notizia, da lì a breve, sarebbe trapelata dal team di Maranello.

Nel momento in cui gli è stato chiesto cosa ne pensasse di questo cambiamento, Wolff non ha avuto dubbi. “È nell’ultima fase della sua carriera, e il team non stava andando bene” ha dichiarato l’austriaco durante l’intervista. Per poi aggiungere: “tutti vogliono indossare una tuta rossa con un cavallino rampante giallo“. E Lewis Hamilton sembra, semplicemente, aver colto l’occasione al volo.

Sommando a tutto l’aspetto finanziario, molto positivo, Wolff sembra comprende appieno la scelta del suo pilota. Ma questo non la rende meno difficile da digerire. “Per dodici anni siamo stati amici e alleati” ha aggiunto il team principal, “saremo in competizione, certo, ma non ci separeremo come amici“. Wolff augurerà sempre il meglio all’ex campione del mondo, ma una cosa è certa: che sia dietro la Mercedes.

 

 

Martina Romeo

Classe 1999, forse una delle poche toscane con una “c” (quasi) intatta. Laureata in Giornalismo e Comunicazione Multimediale, passo le mie giornate alternandomi tra cinema e scrittura, soprattutto riguardo ad attualità, musica e sport. La Formula 1 è parte integrante della mia vita sin dall’infanzia, soprattutto da quando alla PlayStation la mia scelta ricadeva sempre sul gioco “con la macchina rossa”. Generalmente troppo ironica e spesso affascinata da ciò che non conosco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio