Formula 1Mercato Piloti F1

I dettagli del contratto Hamilton-Ferrari: cifre da capogiro

Spuntano i primi numeri, e si parla di somme esorbitanti: oltre al ruolo di pilota, grande peso avrebbe il finanziamento del team Mission 44

Non è stato ancora condiviso niente di ufficiale, ma girano le prime indiscrezioni sui retroscena del più grande colpo di mercato del decennio

Niente accadrà prima del prossimo anno, ma inevitabilmente questa resterà la notizia più discussa della stagione 2024, ancor prima del suo inizio. E come potrebbe non esserlo, visto che parliamo – senza alcun dubbio – del più grande colpo di mercato della Formula 1 moderna? Non sono stati ancora condivisi i dettagli del contratto, eppure si iniziano a vociferare i dettagli dell’accordo che ha convinto il sette volte campione del mondo Lewis Hamilton a trasferirsi in Ferrari. Dove, potenzialmente, terminerà la sua carriera in Formula 1.

Soltanto lo scorso agosto, Hamilton prolungava il suo contratto con la Mercedes fino al 2025. Cosa lo abbia spinto ad attivare la clausola di rottura, che ha reso possibile il passaggio in Ferrari per il prossimo anno, è ancora un mistero. Sicuramente, forte potere ha avuto la grossa somma promessa dal presidente John Elkann, il quale avrebbe avuto un ruolo fondamentale dietro le trattative. Parliamo di una somma che coprirebbe non solo il ruolo di Hamilton in quanto pilota, ma anche un investimento congiunto nel suo team Mission 44.

HAMILTON-FERRARI: ECCO I (PRESUNTI) DETTAGLI DEL CONTRATTO

Secondo il quotidiano sportivo francese Sportune, si parlerebbe di un accordo di ben 446 milioni di dollari. Dopo aver inizialmente rifiutato un contratto biennale del valore di poco più di 50 milioni di dollari a stagione, le trattative si sono riaperte quando Ferrari ha esaudito il desiderio di Hamilton di investire nel suo progetto motorsportivo. I termini concordati da Hamilton includerebbero quindi un pacchetto salariale di poco più di 87 milioni di dollari per il 2025, con l’opzione di proroga fino al 2026. Un quarto del quale andrà a finanziare la Mission 44.

Al contempo, Elkann si sarebbe offerto di creare un fondo di investimento congiunto con la Ferrari tramite il marchio Exor del valore di oltre 272 milioni di dollari, di cui Hamilton diventerebbe brand ambassador. Secondo quanto riferito, il consiglio di amministrazione della Mercedes avrebbe invece negato la proposta di Hamilton di rimanere ambassador fino al 2035.

ADDIO MERCEDES: LE PAROLE DI HAMILTON

Tuttavia, in attesa della conferma, questi dettagli restano niente più che delle voci, fondante o infondate che siano. Nel frattempo, Hamilton si prepara a dire addio alla squadra che lo ha accompagnato nel suo cammino verso la gloria, diventando il pilota con più vittorie nella storia della Formula 1. “Ho trascorso undici anni meravigliosi con questa squadra e sono così orgoglioso di ciò che abbiamo ottenuto insieme.” ha commentato.

La Mercedes fa parte della mia vita da quando avevo 13 anni. E’ il posto in cui sono cresciuto. Quindi prendere la decisione di andarmene è stata una delle decisioni più difficili che abbia mai dovuto prendere. Ma è giunto il momento per me di fare questo passo e sono entusiasta di affrontare una nuova sfida. Sarò per sempre grato per l’incredibile supporto della famiglia Mercedes, in particolare di Toto, per la sua amicizia e la sua leadership. Voglio finire alla grande insieme. Sono impegnato al 100% per fornire le migliori prestazioni possibili in questa stagione e a rendere il mio ultimo anno con le Frecce d’Argento da ricordare“.

Alessia Verde

Di Napoli, classe 2002. Studentessa di Lettere Classiche all'Università Federico II. Innamorata follemente della Rossa. Con la Formula 1 è stato amore a prima vista, e nulla riesce a emozionarmi come fa lei. Ma ciò che mi emoziona di più è potervela raccontare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio