DichiarazioniFormula 1

Wolff: “La Mercedes vuole rimanere nel Circus”

L’austriaco sottolinea l’intenzione degli azionisti del team di Brackley a voler proseguire in Formula 1, seppur mancano ancora alcuni termini per raggiungere un accordo

Toto Wolff ha insistito sul desiderio degli azionisti di continuare nella categoria principale del Motorsport, per rispondere alle innumerevoli voci riguardanti una possibile uscita di Mercedes dalla Formula 1 dopo questo 2020. Resta solo da concordare su quali termini si continuerà

Mercedes ha presentato oggi la livrea della sua nuova monoposto e il suo accordo con Ineos, come nuovo sponsor. Tale sponsorizzazione mostra che l’intenzione del team di Brackley è quella di continuare oltre il 2020. Toto Wolff ha chiarito che il team non è arrivato nel Circus per rimanere per un breve periodo di tempo, infatti ha dichiarato: “Come ho sempre detto, ci siamo impegnati a lungo termine. La Mercedes offre un’ottima piattaforma di marketing per il nostro marchio. Questo è ciò che facciamo. Produciamo monoposto da corsa e vetture da strada”.

L’INTENZIONE E’ RESTARE, MA CI SONO ANCORA PROBLEMI DA RISOLVERE

“La Formula 1 è la piattaforma chiave per l’ingegneria ibrida, e questo è qualcosa di cui parliamo molto e che ci tengo a sottolineare” ha aggiunto. Nonostante il desiderio di continuare in Formula 1, la Mercedes non ha ancora preso una decisione. Wolff ha commentato che mancano ancora alcuni termini per raggiungere un accordo, così ha spiegato: “Dobbiamo concordare i termini. La partnership con Ineos è un passo importante verso il futuro, ma è in corso un processo complesso che richiede tempo”.

L’austriaco ha sottolineato il desiderio della Mercedes di continuare a essere legata alla categoria regina del Motorsport, sebbene abbia ammesso che ci sono ancora problemi da risolvere. Questo è il motivo per cui non confermeranno la loro presenza per il 2021, prima che tutte le parti interessate siano soddisfatte dalle condizioni. “Ci sono ancora diverse questioni su cui dobbiamo concordare. Vi è volontà e desiderio da parte di tutti gli azionisti di concordare prima di entrare nella stagione 2021. In caso contrario, ci troveremmo in una situazione imbarazzante, ha dichiarato Wolff per concludere.

Topics
Pubblicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close