DichiarazioniFormula 1

Wolff fa pronostici su Hamilton: “Rinnoverà, ne sono certo”

Il team principal della scuderia tedesca fa un pronostico su come si evolverà la carriera di Hamilton alla fine della stagione in corso

Wolff si sbilancia e fa dei pronostici su quanto ancora vedremo Hamilton in Formula 1. Un nuovo contratto per continuare in F1 dopo il 2023?

Toto Wolff lascia trapelare alcuni pronostici su cosa ne sarà della carriera di Lewis Hamilton al tramonto di questa stagione. L’austriaco ne è certo, Hamilton rinnoverà, e non per pochi anni. Si parla di almeno cinque anni in più in Formula 1 e ricorda che le gare sono sempre state la sua passione principale, il resto sono solamente hobby, e la pensione è lontana.

Tuttavia, entrambe le parti hanno nuovamente ravvivato le voci a riguardo e il rinnovo sembra essere solo una formalità. Dalla Mercedes vogliono continuare con Lewis, e Wolff afferma: “Il vantaggio è che viviamo entrambi a Monaco, e la scorsa settimana ci siamo seduti a parlare. Mi ha detto che aveva altri cinque anni davanti e mi ha chiesto come la vedevo. Nel corso degli anni, siamo cresciuti insieme e siamo trasparenti l’uno con l’altro. Lewis sarà il primo a dirmi quando pensa di non poterne più”

Wolff asserisce poi che non capisce le persone che fissano i 40 anni come il momento giusto per dire addio alla competizione di alto livello. L’austriaco fa l’esempio di Fernando Alonso, che mantiene una prestazione incredibilmente competitiva a quell’età e aggiunge: “Non so perché 40 anni è un’età in cui dicono che non sei più adatto a rimanere in Formula 1 come pilota da corsa. Se guardi Fernando, 41 anni, è ancora lì”.

WOLFF E’ FIERO DI RUSSELL

Nella stessa intervista Toto Wolff non risparmia parole di encomio anche alla new entry della Mercedes, George Russell. “George è stato una grande aggiunta, è un grande pilota dentro e fuori pista. Lewis e lui sono molto trasparenti l’uno con l’altro. Entrambi hanno aiutato molto lo sviluppo del team quest’anno. Naturalmente speravo che la Mercedes potesse vincere più gare, ma non è stato così. Quel momento arriverà e potrà anche lottare per essere campione del mondo. È bene per noi averlo a lungo termine” 

Maria Sole Caporro

Sono Maria Sole, romana e romanista, laureata in lingue e letterature. Sono da sempre appassionata di motori da quando fin dalla tenera età non potevo andare al mare la domenica perché i miei genitori dovevano vedere il GP. Cresciuta a pane e formula 1 con contorno di letteratura, sono qui per coniugare la mia voglia ed esigenza di scrivere e la passione per le monoposto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio