DichiarazioniFormula 1Tecnica F1

Wolff: “Auto più lente nel 2021”

Secondo l’austriaco le modifiche ai regolamenti renderanno le macchine più lente di quelle attuali

Il minor sviluppo consentito finirà per rendere le vetture 2021 più lente

Nel 2021 dimentichiamoci temponi e nuovi record del tracciato. Secondo Toto Wolff, le vetture della prossima stagione saranno più lente delle attuali a causa delle modifiche che verranno apportate. Cambieranno i diffusori e i condotti dei freni, in più sarà ridotta l’area del fondo davanti alle gomme posteriori.

L’area di sviluppo ridotta per i team cambierà drasticamente la quantità di flusso d’aria che può essere sfruttata per migliorare la deportanza. Ma mentre tutte le squadre sperano di recuperare alcune delle loro perdite, Wolff ha spiegato chiaramente l’impossibilità di recuperare abbastanza tempo sul giro per essere ancora più veloci nel 2021.

“L’aerodinamica è stata notevolmente ridotta nel fondo attorno alle gomme e ci vorrà un po’ per recuperare il ritardo che accumuleremo. Siamo ancora nel bel mezzo del nostro sviluppo per il prossimo anno, ma dubito che ci arriveremo presto. Per questo motivo non credo che ci avvicineremo ai tempi sul giro che abbiamo visto quest’anno. Almeno non nella prima metà dell’anno”, ha spiegato Toto Wolff.

Tra l’altro la Mercedes avendo vinto vinto il titolo costruttori sarà il team con meno ore a disposizione da spendere nella galleria del vento.

MENO AERODINAMICA E GOMME PIU’ ROBUSTE LE CAUSE DEL PASSO INDIETRO

La Pirelli, intanto, sta lavorando a pneumatici più robusti per sopperire ai cedimenti a cui abbiamo assistito durante la stagione. La nuova costruzione renderà le mescole più lente, come lamentato da Lewis Hamilton. Dave Robson, responsabile delle prestazioni dei veicoli della Williams, sostiene che il peggioramento dei tempi dovuto alle gomme non sarà facilmente recuperato.

“Sono sicuro che una volta che avremo compreso meglio le gomme, e avremo esaminato correttamente i dati e l’interazione aerodinamica, potremo affrontare meglio il calo di prestazioni e sono sicuro che potremo recuperare un po’ di tempo. Non credo che saranno più lente di un secondo, ma non credo che recupereremo tutto. Sostengo che sia davvero una gomma più lenta, il che probabilmente non è irragionevole se in compenso è più forte e ha più resistenza”.

In virtù dei nuovi regolamenti mirati al contenimento dei costi i team nel 2021 dovranno utilizzare lo stesso telaio omologato quest’anno e potranno spendere solo due token nello sviluppo aerodinamico.

Gabriele Gramigna

Mi chiamo Gabriele, sono un ragazzo molisano e studio chimica all'università di Padova. Dal 2018 scrivo per F1World, cercando di trasmettere la mia passione per la Formula 1 in tutti i miei articoli.

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.