DichiarazioniFormula 1

Wehrlein: “La scelta Mercedes era tra me e Bottas”

L’attuale pilota di Formula E ed ex pilota in ottica Mercedes Wehrlein, ha rivelato che il team nel 2017 doveva scegliere tra lui e Bottas

Il pilota del team TAG Heur Porsche Formula E Team Pascal Wehrlein, ha ammesso in un intervista che dopo il ritiro di Nico Rosberg la scelta della Mercedes doveva ricadere tra lui e Valtteri Bottas.

Dopo l’annuncio inaspettato del ritiro di Nico Rosberg nel 2016 dopo la vittoria del titolo iridato, la Mercedes si è dovuta attivare per trovare un sostituto e la scelta doveva ricadere tra due scelte, il loto pilota di riserva in F1 e campione DTM 2015 Pascal Wehrlein, o l’allora pilota Williams Valtteri Bottas.

La scelta poi di Toto Wolff è ricaduta sul pilota finlandese dopo che il tedesco è uscito dal programma delle Frecce d’Argento sia per la Formula 1 che per il DTM, che ha puntato tutto sulla Formula E, ma la scelta di Toto ha funzionato, poiché con Bottas il team ha vinto altri quattro titolo costruttori.

LA DECISIONE

Il 26enne tedesco ha quindi confermato a Speedweek che l’ago della bilancia si è diretto verso l’esperienza, che andava a favore di Valtteri Bottas che fino ad allora aveva conquistato sette podi e aveva accumulato quattro anni di esperienza, rispetto al se:

“Allora, è stata presa una decisione tra Bottas e me. Alla fine Bottas ha vinto la gara. Il motivo è stato che all’epoca guidavo in Formula 1 solo da un anno. Per questo motivo, avevo relativamente poca esperienza”.

In sua difesa però prosegue dicendo: “Comunque, direi che è stato un anno molto buono. La Manor era un team che aveva pochissimi soldi e risorse e non poteva correre un anno dopo. Abbiamo fatto un ottimo lavoro e abbiamo anche ottenuto punti [un 10° posto al GP d’Austria, ndr.]. È stato un buon anno, ma un anno di esperienza in F1 non è stato giudicato abbastanza”.

Ruggiero Dambra

Mi chiamo Ruggiero e sono un ragazzo pugliese di 24 anni, studente di giurisprudenza (presso l'Università degli Studi di Bari) e appassionato di Formula 1 fin da bambino. La mia "carriera" come editore inizia nel 2013 con la creazione di un piccolo blog dedicato inizialmente alla cronaca, per poi passare ad occuparmi interamente di motorsport. In seguito ho scritto per diversi siti riguardanti la F1, fino ad iniziare la mia avventura con F1world nel settembre 2018. Accreditato dalla Federazione Internazionale dell'Automobilismo (FIA) potrete vedermi qualche volta in giro nel paddock. Quando mi chiedono chi vincerà il mondiale secondo me, io rispondo: "Il migliore".

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.