DichiarazioniFormula 1

Webber su Sainz: “Spero che possa raggiungere Leclerc”

L’australiano evidenzia quanto il madrileno sia fortunato ad avere il monegasco come compagno di box, sperando in una futura rivalità tra i due

Mark Webber parla di Carlos Sainz e Charles Leclerc, nutrendo la speranza di vedere nascere un duello tra i due

Carlos Sainz Jr. neo pilota della Ferrari da questa stagione, ha disputato le sue prime gare con la tuta rossa, dimostrando man mano di essere capace di adattarsi rapidamente alla SF21. Anche per Charles Leclerc è stato un inizio di stagione molto positivo. Si presagisce la nascita di una rivalità tra i due piloti, entrambi molto giovani. A questo proposito, Mark Webber crede che Carlos Sainz possa uguagliare Leclerc.

“Spero che possa accadere, da parte di Ferrari. Sarebbe qualcosa di positivo, senza ombra di dubbio. Leclerc mi sembra molto forte. È molto forte nel giro secco. Lewis Hamilton, fa paura nel giro secco, ma anche Charles è lì al sabato. Il suo livello in qualifica è estremamente alto. Sarà interessante vedere questo duello con Carlos,” ha così espresso il suo pensiero Mark Webber nel corso di un’intervista a SoyMotor.com.

MARK: “CON LA TUTA ROSSA, SI HA UN ALTRO LIVELLO DI ASPETTATIVE”

Il madrileno è stato ingaggiato dalla Ferrari, nel 2020, accettando di far parte della Scuderia di Maranello dopo due stagioni in McLaren durante le quali ha saputo controllare la situazione, ottenendo anche delle buone prestazioni e risultati.

“La sua evoluzione è molto positiva. Credo che gli anni trascorsi in McLaren, siano stati molto buoni per lui e questo lo si è visto nelle sfide con Lando Norris, che si è rivelato un compagno di squadra pericoloso, tosto, non facile. Carlos ha affrontato molto bene questa situazione,” ha così aggiunto.

Tuttavia, il pilota australiano sottolinea che in Ferrari la situazione è completamente differente, per ciò che implica indossare quei colori: “Sappiamo che Ferrari è un’altra bestia, per via della sua cultura e anche per quanto riguarda il pilota. Quando si indossa la tuta rossa ci si trova in un altro livello di aspettative”.

L’EX PILOTA DI F1: “CHARLES È UNA PERSONA MOLTO AUTOCRITICA”

Webber pensa che Sainz possa imparare molto da Charles Leclerc, non soltanto in pista. Il monegasco è dotato di una capacità a livello mentale incredibile, molto esigente e critico con se stesso. Mark crede che questo possa arricchire molto lo sport.

Charles Leclerc è una persona molto critica con se stessa. Tende ad alzare moltissimo l’asticella. Lui è il suo peggior critico. Per questo motivo, Carlos ha un punto di riferimento fenomenale come Charles, ed è una cosa fantastica per lo sport. Questi sono i ragazzi di cui abbiamo bisogno. Abbiamo bisogno di Carlos, Charles, Max, Norris…,” ha così aggiunto Webber prima di concludere.

Giorgia Meneghetti

Mi chiamo Giorgia, nata nel 1986, e residente a Fermo nelle Marche. Diplomata in Perito del Turismo, e con ottime conoscenze di lingue straniere: Inglese, Francese, Spagnolo. La Formula 1 è una delle mie più grandi passioni, che seguo dal 1998. Grazie ai suoi protagonisti, piloti, monoposto, team ne sono rimasta talmente stregata, tanto da spingermi a scrivere, raccontarla e viverla attivamente, sognando e sperando di poter un giorno incontrarli, e diventarne parte, e magari in un lavoro.

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.