Formula 1Gran Premio Ungheria

Villeneuve: “Il muretto Ferrari stava seguendo la gara in Ungheria?”

Il canadese si è espresso riguardo le scelte strategiche del team di Maranello durante lo scorso Gran Premio

Jacques Villeneuve ha criticato Ferrari per le decisioni prese in pista in Ungheria

Il GP di Ungheria è stato parecchio sottotono per Scuderia Ferrari. La scelta di montare le hard a Leclerc è stata la punta dell’iceberg di una serie di decisioni strategiche a dir poco fallimentari, che hanno contribuito ad un quarto e sesto posto dal sapore amaro per Carlos Sainz e Charles Leclerc. Se Mattia Binotto ha giustificato in modo piuttosto diplomatico la scelta delle gomme dure, Villeneuve si è espresso in dichiarazioni piuttosto dirette a riguardo.

Ad Automotor und Sport, ha affermato Binotto: “Secondo le nostre simulazioni, le gomme hard sarebbero dovute essere superiori, in termini di rendimento e prestazione, alle gomme medie dopo circa 10 giri. Questa ipotesi è stata, chiaramente, errata“.

Il canadese Villeneuve, tramite il media Formule1, ha affermato: “La Formula 1 è la classe regina, tutto è di altissimo livello. Non solo i piloti, ma anche i meccanici, gli ingegneri e gli strateghi devono essere al top. Come può più di un team, Ferrari in primis, prendere la decisione di utilizzare le gomme dure? Soprattutto dopo che Alpine l’aveva montata, e non stava rendendo affatto bene in pista. Il muretto non stava guardando la gara o qualcosa del genere? Non me lo spiego”.

C’è sempre qualcosa che non va

Successivamente, Villeneuve ha proseguito: “In Ungheria qualcosa è andato terribilmente storto all’interno di Scuderia Ferrari. È incomprensibile che qualcosa del genere succeda in uno sport in cui si dispone solo del meglio. Deve funzionare tutto alla perfezione, cosa che in Ferrari non succede mai”.

E Charles Leclerc, dal canto suo, ne è consapevole: “Una gara come questa è frustrante e dobbiamo migliorare nel complesso. Sembra che ci sia sempre qualcosa che non va: affidabilità, errori, qualunque cosa. Dobbiamo essere più bravi a organizzare un fine settimana”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.