DichiarazioniFormula 1Gran Premio Bahrain

Vettel: “L’incidente con Ocon? Errore mio”

In Bahrain il tedesco non ha certamente disputato un bel weekend. Caratterizzato da ben due penalità che gli hanno tolto cinque punti sulla Superlicenza in un solo giorno

Se in radio Vettel, d’istinto, aveva incolpato (sbagliando) Ocon per l’incidente, si è poi preso la responsabilità scusandosi per l’accaduto

La nuova stagione di Formula 1 non è iniziata nel migliore dei modi per Sebastian Vettel. Ora che il tedesco non è più in Ferrari (e che non deve più combattere con la SF1000), ma in Aston Martin, ci si aspetta da lui un cambio di passo che non è ancora arrivato. Complici il mancato feeling con la monoposto e un po’ di sfortuna, a Sakhir non si è visto il miglior Vettel.

UN WEEKEND DIFFICILE

In qualifica il quattro volte campione del mondo è stato eliminato in Q1, non andando oltre la diciottesima casella. Mentre il suo compagno di squadra, Lance Stroll, è riuscito a piazzarsi in decima. In seguito è stato penalizzato (cinque posizione e tre punti sulla Superlicenza) per non aver rispettato le doppie bandiere gialle – causate dalla Haas di Mazepin e dalla Ferrari di Sainz.

La domenica è stata un’altra giornata difficile. Partito dal fondo della griglia, il pilota di Heppenheim non ha mai avuto lo stesso passo del canadese. Anche se ciò è comprensibile vista la poca dimestichezza con la vettura. Al quarantaquattresimo giro si è aggiunto l’incidente con l’Alpine di Esteban Ocon. Vettel che in quel momento era stato sorpassato dall’ex Racing Point, sembra aver mancato il punto di staccata in curva 1 colpendo in pieno l’avversario.

PASSO INDIETRO

In un primo momento la reazione del tedesco è stata quella di incolpare Ocon. Quando si è aperto in radio le sue parole sono state: “Perché ha dovuto cambiare traiettoria? Io ho bloccato mentre lui ha cambiato linea“. A fine gara i due si sono chiariti, con l’ex Red Bull che si è comunque avvicinato al rivale per porgergli delle scuse.

Questo è stato confermato anche dal francese: “Sfortunatamente l’incidente con Vettel ci ha fatto perdere un paio di posizioni. Ma sono cose che a volte succedono quando si corre e si lotta in maniera così ravvicinata. È venuto da me e si è scusato. Ha ricevuto una penalità per questo perciò va bene così“. Difatti per lo scontro il campione del mondo è stato punito con dieci secondi (tempo che è stato aggiunto al termine della gara) e con ulteriori due punti sulla Superlicenza – raggiungendo in un solo giorno quota cinque.

Successivamente, dopo aver rivisto le immagini, il pilota dell’Aston Martin si è preso le proprie responsabilità: “Pensavo che sarebbe rimasto sulla destra poi in realtà è tornato a sinistra, proprio davanti a me, e ho bloccato. Quindi è stato probabilmente un errore mio. Ovviamente dispiace aver disputato un weekend talmente brutto (…). D’altra parte da questo punto posso solo risalire. Abbiamo imparato molte cose, c’è ancora molto lavoro davanti a noi. Cosa che affronteremo step by step“.

Silvia Quaresima

Il mio amore per la Formula 1 é sempre stato lì con me, fin da quando ho ricordo delle vittorie di Michael in rosso. Ma con il tempo è cresciuto così tanto che ora c’è voglia di esserne parte e di raccontarla.

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.