DichiarazioniFormula 1

Vettel declina la prima offerta Ferrari: un anno e 12 milioni

Il tedesco ha rifiutato la prima offerta di rinnovo proposta dalla Ferrari, per mirare ad ottenere un contratto pluriennale

Nonostante la Formula 1 si sia fermata, le chiacchiere sulle questioni contrattuali continuano, in particolar modo quelle sulla coppia Vettel-Ferrari.

Per numerosi piloti in griglia, la fine della stagione 2020 coincide anche con il termine del contratto.
Già durante la pausa invernale, la situazione contrattuale di Sebastian Vettel è stata al centro di numerosi dibattiti. Prevedendo la rottura con la Ferrari, molti ipotizzarono un possibile scambio con il veterano Hamilton oppure una nuova e fresca accoppiata con Ricciardo al fianco di Leclerc.

Non è la prima volta, infatti, che i tifosi e la stampa, alimentati dalla fantasia, associno i nomi più disparati al team di Maranello. Molti giornalisti hanno infatti riportato il possibile approdo di Daniel Ricciardo, di Carlos Sainz o di Antonio Giovinazzi nel team italiano.
La verità sembra però essere un’altra. Nella mente di Mattia Binotto c’è sempre stato un solo nome: Sebastian Vettel. Il team principal della Ferrari ha infatti dichiarato: “Vettel è in forma e concentrato, in un momento chiave della sua carriera. Abbiamo iniziato a discutere di un nuovo contratto, ed è importante capire cosa decidere in tempi brevi”.

LA NUOVA PROPOSTA DI CONTRATTO

Il quattro volte Campione del Mondo si è unito al team del cavallino rampante nel 2015, con il desiderio e il sogno di riportare la Ferrari sul tetto del mondo. Purtroppo però, una missione che non è ancora stata portata a termine a causa di una macchina non all’altezza dei diretti avversari e di alcuni errori commessi.

L’attuale contratto di Vettel prevedeva un cachet di circa 100 milioni di euro validi per il triennio 2017-2020. Una cifra importante negoziata quando il giovane tedesco si trovava in cima alla classica piloti e quando il sogno mondiale sembrava essere a portata di mano. Al momento, la situazione sembra essersi complicata, complice l’arrivo di Charles Leclerc che si è dimostrato sin da subito un talento puro.

Quest’anno, infatti, la Ferrari ha proposto al tedesco il rinnovo per un anno con un drastico ridimensionamento dello stipendio (12 milioni), pari a quello del suo compagno di squadra. Da quanto pubblicato dalla Gazzetta dello Sport, Sebastian avrebbe dunque respinto la prima offerta di Maranello, convinto di poter prolungare il contratto per almeno 2 anni.

VETTEL: “VOGLIO RESTARE IN FERRARI”

A parlare della situazione contrattuale con la Ferrari è stato lo stesso Sebastian Vettel, che giovedì scorso ha risposto alle domande di alcuni media inglesi, tedeschi e italiani.
Il pilota di Heppeheim ha chiarito la questione affermando la volontà di restare e di continuare a combattere per raggiungere l’obiettivo che si erano prefissati nel 2015.

Infatti, ha così spiegato: “Voglio restare, penso di averlo messo in chiaro sin da subito. Non si discute su questo. Non ci sono scadenze prefissate, però c’è la possibilità che dovremo prendere la decisione prima che inizi il mondiale, poiché la prima gara sembra essere a giugno o luglio”.
Ha poi aggiunto: “Qualunque sia l’accordo, metterà me e la squadra a nostro agio. Non so con certezza la durata che stabiliremo, ma in passato ho firmato tutti contratti triennali. Per ora non mi sento ancora vecchio”.

Sebastian ha inoltre confermato che con il team sta discutendo una riduzione del proprio stipendio a causa della situazione attuale, anche se i dettagli non saranno rivelati. La questione economica non è dunque un ostacolo. Infatti, Vettel ha così sostenuto: Non sappiamo ancora come sarà la stagione, quando inizierà e quante gare faremo, perciò una riduzione dello stipendio è sicuramente qualcosa di cui sto parlando con la squadra. Le decisioni che ho preso sono sempre rimaste riservate tra me e il team, e così sarà anche questa volta”.

VETTEL-FERRARI: IL MATRIMONIO CONTINUA?

La coppia Vettel-Ferrari si è ormai ben consolidata e dalle parole del campione tedesco e quelle del team principal di Maranello non sembrano esserci dubbi. A quanto pare, nessuno dei due è intenzionato a rompere il rapporto che ormai prosegue da cinque anni. Dunque non ci sarebbe spazio per Hamilton che proprio ieri ha rinnovato la sua fedeltà verso la Mercedes, definendola “il team dei suoi sogni”.

Sembra non esserci posto nemmeno per Ricciardo e Sainz, che già durante i test di Barcellona avevano smentito le voci che li accostavano al team italiano; mentre Giovinazzi dovrà aspettare ancora un po’ affinché il suo sogno diventi realtà.
Il rinnovo di Vettel sembra dunque concretizzarsi, anche se dovremo aspettare ancora un po’ di tempo.

Pubblicità

Chiara De Bastiani

Sono Chiara, ho 20 anni e studio scienze e tecniche psicologiche. Sono appassionata di motori e il mio amore per la Formula 1 è cresciuto piano piano insieme a me. Infatti, la seguo sin da quando ero piccolina, grazie a mio papà. Ho molte altre passioni e interessi che coltivo tra cui la danza, i viaggi, la montagna, la musica e l'arte. Sono un'inguaribile sognatrice che spera un giorno di poter lavorare in questo mondo fatto di passione, motori ed emozioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Utilizziamo servizi di terze parti per analizzare il traffico sul nostro sito e restare in contatto con i nostri visitatori. Vengono quindi trattati dati di navigazione, indirizzi IP anonimizzati e altri dati simili per mezzo di cookie, come indicato nelle nostre policy. Accettando l’uso dei cookie ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.