DichiarazioniFormula 1Mercato Piloti F1

Binotto: “In Ferrari apprezziamo davvero Vettel”

Il Team Principal della scuderia di Maranello sottolinea le qualità del pilota tedesco, affermando che è una persona genuina e diretta

Sebastian Vettel è uno dei grandi protagonisti del Mercato Piloti. Il pilota tedesco termina il suo contratto con la Ferrari quest’anno e, per il momento, il suo rinnovo non è stato annunciato

Vettel è arrivato in Ferrari nel 2015 al posto di Fernando Alonso. Posto che lo spagnolo ha lasciato libero perché approdò in McLaren. Da allora, ha combattuto per un titolo, che però non è riuscito a ottenere. Le ultime due stagioni sono state difficili per lui, poiché ha alternato errori e buone prestazioni. Data la situazione in cui si trova la Formula 1, senza una data fissata per l’inizio della stagione, a causa della pandemia generata dal Coronavirus, Mattia Binotto ha spiegato cosa prova il tedesco.

BINOTTO SOTTOLINEA LE QUALITA’ DI VETTEL

Inoltre, il Team Principal della Ferrari ha sottolineato le qualità di Vettel e ciò che la squadra pensa di lui. “Penso che il suo desiderio sia davvero quello di gareggiare, in questo momento. Seb è una persona genuina e diretta. Gli piace veramente il suo lavoro, e questo è uno dei motivi per cui lo apprezziamo così tanto, anche in Ferrari”, ha così affermato nelle dichiarazioni rilasciate tramite una diretta su Instagram con Sky Sports F1. Binotto ritiene che questa sensazione non la provi soltanto il quattro volte Campione del Mondo, ma anche qualsiasi altro pilota della  griglia.

Tuttavia, ha sottolineato che, nonostante tutti desiderino tornare a disputare il Mondiale il prima possibile, la sicurezza deve prevalere, vista la pandemia causata dal Covid-19. “Penso che a tutti i piloti piaccia davvero gareggiare. Le corse sono parte integrante delle loro vite. So che a Sebastian manca il fatto di non essere in pista e vorrebbe tornarci il più presto possibile. Ma dobbiamo essere cauti e tornare a gareggiare quando ci saranno le condizioni per farlo, tornando così alla normalità”, ha così concluso.

Topics
Pubblicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close