Formula 1Gran Premio Arabia Saudita

Vettel ancora positivo al COVID: riuscirà a correre a Gedda?

I social dell’Aston Martin hanno annunciato il referto positivo del test effettuato stamattina dal pilota tedesco, ma la decisione su un’eventuale sostituzione sarà rimandata a domani

Il quattro volte campione del mondo potrebbe mancare al secondo Gran Premio di fila; la decisione ufficiale del team arriverà però solo domani

Sebastian Vettel continua a risultare positivo al test del COVID-19. Il pilota tedesco dell’Aston Martin ha contratto il virus il giorno prima dell’inizio del Gran Premio della settimana scorsa, impedendogli di parteciparvi. Al suo posto è stato schierato in griglia Nico Hulkenberg. Che, però, non ha portato buoni risultati alla scuderia: ha concluso la gara soltanto diciassettesimo. Non molto meglio Lance Stroll, che riuscendo comunque a rimontare, non ha ottenuto neanche un punto al primo Gran Premio di stagione.

Stamattina Vettel ha ripetuto il test con la speranza di poter raggiungere Gedda. Tuttavia, come si legge in un post condiviso dall’account Twitter del team: “Sebastian Vettel non ha ancora ottenuto il test negativo per il COVID richiesto per arrivare in Arabia Saudita. Nico Hulkenberg sarà a Gedda per sostituire Seb se necessario. Rimandiamo la nostra decisione finale a venerdì, per dare a Seb ogni opportunità per gareggiare“.

VETTEL POSITIVO AL COVID: ANCHE RICCIARDO PENALIZZATO PER QUESTO

L’Aston Martin dunque cercherà di fare in modo di avere il proprio pilota per il Gran Premio di questa domenica. Tuttavia, se l’esito del test sarà ancora negativo, potremmo rivedere Hulkenberg con la tuta verde per questo weekend. Vettel non è il primo pilota ad aver contratto il virus prima dell’inizio di stagione: anche Ricciardo, infatti, ha subito la stessa sorte prima dei test pre-stagionali in Bahrain, non potendo prendervi parte.

Sicuramente questi due sfortunati avvenimenti hanno influenzato le prestazioni iniziali di due team, che non sembrano essere partiti col piede giusto. Se è vero che il nuovo regolamento tecnico doveva dare più opportunità anche ai team fuori dalla top 3, domenica scorsa McLaren e Aston Martin sono apparse le più in difficoltà con la nuova monoposto.

Alessia Verde

Di Napoli, classe 2002. Studentessa di Lettere Classiche all'Università Federico II. Innamorata follemente della Rossa. Con la Formula 1 è stato amore a prima vista, e nulla riesce a emozionarmi come fa lei. Ma ciò che mi emoziona di più è potervela raccontare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.