2019Dichiarazioni dei PilotiFormula 1

Verstappen: “Penso di essere il pilota più completo in pista”

Il pilota olandese ritiene che la giovane età e l’esperienza accumulata fin da bambino siano oggi le chiavi del suo successo in pista

Topics

In queste ultime ore le dichiarazioni di Max Verstappen non hanno avuto peli sulla lingua.

Dopo aver punzecchiato Lewis Hamilton, l’olandese della Red Bull ha definito se stesso come uno dei piloti più completi attualmente al volante di una Formula 1.

Del resto, il talento di Verstappen è sicuramente innegabile, basti pensare ai Gran Premi più recenti che lo hanno visto in assoluto come il principale protagonista.

A breve, il ventunenne della Red Bull si appresterà a compiere il suo centesimo Gran Premio in Formula 1: un numero che pesa non poco considerando la giovane età dell’olandese.

La carta vincente: iniziare a guidare sin da bambino

Per Verstappen, proprio l’età rappresenta uno dei suoi principali punti di forza: aver iniziato a guidare fin da bambino, secondo l’olandese, è stata la mossa più azzeccata per permettergli di arrivare alla situazione attuale.

Ho iniziato molto giovane, quindi è tutto normale. Altri piloti hanno iniziato a 21 o 22 anni. Se guardi alla griglia oggi, non penso che ci siano piloti più completi di me, anche se hanno 29 o 30 anni”.

Rispetto agli scorsi anni, Verstappen è apparso più maturo e concentrato in pista, evitando gli errori o l’impulsività che avevano caratterizzato i suoi primi anni all’interno del circus.

Tuttavia, in merito alla questione, l’olandese ritiene di aver assunto più una maturità mentale che non di guida, sottolineando di non aver modificato il proprio stile di guida, che rappresenta la sua stessa essenza ed è oggi frutto dell’esperienza accumulata.

Faccio le stesse cose che facevo in passato. Credo che se iniziassi a fare le cose in modo diverso, significherebbe che tutto quello che ho fatto prima era sbagliato. E non è la verità”.

Le soddisfazioni ottenute con Honda

Attualmente, Verstappen occupa il terzo posto della classifica del Mondiale Piloti, dopo aver scalzato entrambi i piloti Ferrari.

Un successo che ha sorpreso, dato che la scuderia ha iniziato a dare i primi segni di vita e di miglioramento proprio a partire dai Gran Premi più recenti.

Ma allo stesso tempo, si è trattato di un risultato che ha reso ancora più accesa e accattivante la lotta al Mondiale, dato che attualmente Verstappen si trova subito dietro i due piloti della Mercedes.

Secondo molti, quella che Verstappen sta portando avanti è sicuramente la sua stagione migliore, una stagione che sta portando a rivalutare anche la competitività del motore Honda.

Dopo gli anni disastrosi con McLaren, la casa giapponese sta finalmente tornando al successo proprio grazie alle prestazioni del pilota olandese e il connubio con la Red Bull sembra essere, almeno fino ad ora, ben riuscito.

Lo stesso Verstappen, dopo i primi buoni risultati ottenuti, ha dichiarato di sentirsi completamente a proprio agio nel lavoro con Honda, la cui collaborazione lo sprona a pensare di poter lottare davvero durante la prossima stagione.

Topics
Pubblicità

Anna Vialetto

Mi chiamo Anna, ho 25 anni, laureata in Comunicazione e laureanda in Web Marketing & Digital Communication. Sogno un futuro nel mondo dell'automotive, a stretto contatto con quella che è in assoluto la mia passione più grande. Sono decisa, determinata, curiosa: amo imparare e sono sempre alla ricerca di nuove sfide. La passione per la Formula 1 è iniziata circa durante gli ultimi anni dell’era Schumacher in Ferrari e, da quel momento, non mi ha più abbandonata. Il rombo dei motori, i sorpassi all’ultimo, la velocità sono tutti elementi che mi tengono incollata allo schermo e mi fanno venire la pelle d’oca.

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button