DichiarazioniFormula 1

Verstappen: “Il nuovo regolamento non penalizzerà Mercedes”

Max Verstappen giudica il regolamento che entrerà in vigore in Formula 1 nel 2021 e ammette che ciò non penalizzerà il dominio Mercedes

Max Verstappen afferma che il regolamento della Formula 1 che sarà in vigore dal 2022 non rallenterà la Mercedes, nonostante Toto Wolff se ne sia lamentato.

Per la settima stagione consecutiva infatti la Mercedes ha collezionato la doppietta mondiale, con il titolo costruttori e piloti vinto da Lewis Hamilton, e mentre il team principal ha affermato che il nuovo regolamento li destabilizzerà, Max Verstappen non è per niente d’accordo con ciò.

LE OPINIONI CONTRASTANTI

Infatti a Motorsport.com il pilota olandese della Red Bull ha ammesso che: “Abbiamo bisogno che le gare siano più emozionanti e che i piloti siano  in grado di correre più vicini gli uni agli altri, in modo tale che la griglia non sia un fattore decisivo per il weekend, così come lo è ora”.

Proseguendo, fa un paragone: Guardiamo la MotoGP per esempio, puoi anche partire decimo e vincere comunque. È improbabile che ciò accada in Formula 1, perché è molto difficile superare le monoposto sulla maggior parte dei circuiti”.

Per arrivare all’argomento regolamento, specifica: “Credo che sia per questo che abbiamo un nuovo regolamento per il 2022, e se queste nuove regole renderanno la Mercedes più lenta o meno, è difficile dirlo. Non si può dire adesso, ma credo che queste regole siano il risultato dell’ascolto di team e piloti da parte di Liberty Media”.

A differenza dell’olandese, il team principal Toto Wolff, ha ammesso che: “Tutto ciò è stato fatto per fermarci. Lotteremo tutti in condizioni di parità finanziariamente e sarà praticamente tutto limitato”, in riferimento al cambio di regolamento e all’introduzione del budget cap.

Ruggiero Dambra

Mi chiamo Ruggiero e sono un ragazzo pugliese di 24 anni, studente di giurisprudenza (presso l'Università degli Studi di Bari) e appassionato di Formula 1 fin da bambino. La mia "carriera" come editore inizia nel 2013 con la creazione di un piccolo blog dedicato inizialmente alla cronaca, per poi passare ad occuparmi interamente di motorsport. In seguito ho scritto per diversi siti riguardanti la F1, fino ad iniziare la mia avventura con F1world nel settembre 2018. Accreditato dalla Federazione Internazionale dell'Automobilismo (FIA) potrete vedermi qualche volta in giro nel paddock. Quando mi chiedono chi vincerà il mondiale secondo me, io rispondo: "Il migliore".

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.