DichiarazioniFormula 1

Vasseur dopo la doppietta: “Mondiale costruttori nel mirino”

Il team principal del Cavallino rivela come la coppa del mondo costruttori potrebbe essere alla portata del team, specialmente visti i successi e il rendimento positivo della vettura

Inizio stagione promettente per la Ferrari e Vasseur sogna il Mondiale Costruttori, che potrebbe non essere lontano

Ebbene sì, per Vasseur il Mondiale Costruttori non sembrerebbe un’utopia, specialmente dopo la doppietta conquistata nel GP d’Australia. Oltre ai risultati giungono sensazioni positive da parte del team, il cui obbiettivo è quello di riportare la Rossa sul tetto del mondo. Red Bull e Verstappen rimangono i favoriti e Ferrari ha ancora tanto lavoro da fare, ma la minaccia del Cavallino è presente e si sente. Il Team di Milton Keynes ha abbassato la guardia in Australia e ne ha approfittato un super Carlos Sainz, reduce da un’appendicite, seguito dal compagno di squadra Leclerc, che arriva da un podio e da un quarto posto.

Dopo un 2023 ricco di aspettative quanto di delusioni, la Scuderia ha deciso di ripartire da zero con un progetto che, almeno fino a ora, sembra dare i suoi frutti. Difficile che Melbourne si ripeta, ma ciò che è chiaro è che le sensazioni generano ottimismo all’interno della squadra. La SF24 è inoltre la prima macchina “interamente” di Vasseur, che ha mostrato un approccio completamente diverso. Con l’arrivo del francese infatti si è parlato di un clima più sereno all’interno della Ferrari, in cui tutti ora sono liberi di dire ciò che pensano. Tutti questi fattori comportano un’efficienza migliore sotto tutti gli aspetti, per una Ferrari che ha voglia di tornare campione.

Le parole di Frederick Vasseur

“L’obbiettivo è anche quello di lottare per il campionato piloti, anche se potrebbe essere un po’ presto. Vedremo…”. Complice è anche una vettura più facile da guidare, che soddisfa meglio le esigenze di Leclerc e Sainz. Un netto miglioramento si è visto soprattutto sul passo gara, con una vettura che ha smesso di “mangiare le gomme”, problema principale delle ultime monoposto schierate dal Cavallino. “La SF24 è più facile da guidare, consuma meno le gomme e ci permette di attaccare ma, soprattutto, non regala sorprese”.

Il francese si è inoltre soffermato sul lavoro che la squadra deve fare per poter raggiungere la Red Bull. Gli austriaci rimangono sempre la prima forza, con un Verstappen affamato alla ricerca del quarto mondiale consecutivo. Fondamentale per la Rossa è quindi non sbagliare e continuare a impegnarsi nella giusta direzione. “Quello che chiedo alla squadra è di non commettere errori, di migliorare passo dopo passo e di mantenere la stessa determinazione”, queste le parole di Vasseur.

Infine “Fred” ha insistito sul fatto che il team debba continuamente trarre il massimo dalla monoposto, indipendentemente da quanto la si conosca. “Il compito ora è capire bene la macchina e trarne il massimo, perché non ci siamo ancora riusciti”. Ha concluso il Team Principal. La SF24 è quindi una vettura con un potenziale molto elevato, che la Ferrari dovrà riuscire a sfruttare al meglio se vuole raggiungere il suo obbiettivo

Di: Lavinia Mascocchi

Redazione

News in tempo reale, classifiche aggiornate, foto e video delle gare, F1 live, piloti, team, Gran Premi in diretta web, e curiosità dal grande mondo della Formula 1

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio