DichiarazioniFormula 1

UFFICIALE: Nasce la Red Bull Powertrains Limited

Marko, pur consapevole del costo dell’operazione, sottolinea che è la soluzione migliore per consentire ai due team di continuare ad avere power unit competitive

Il team austriaco presenta la sua nuova società: Red Bull Powertrains Limited, nata per operare dal 2022 con motori Honda

Il team di Milton Keynes rende ufficiale la creazione della sua nuova società di motori: Red Bull Powertrains Limited. Ciò dopo aver raggiunto un accordo con Honda per utilizzare la tecnologia del produttore giapponese dal 2022. Tale società è nata in seguito al fatto che Honda lascerà la Formula 1 al termine di questa stagione. Con l’uscita della casa nipponica dal Circus la Red Bull si era ritrovata davanti a un bivio. Tornare alla motorizzazione Renault o sperimentare una nuova strada? Dopo attente riflessioni la preferenza è caduta proprio sul rilevare il reparto tecnico di Honda.

Ciò ha fatto sollevare la questione del congelamento delle power unit. Questione che è stata ufficialmente approvata la scorsa settimana durante l’ultima riunione della Commissione. L’accordo raggiunto dalla Red Bull le consente di continuare a operare con i motori Honda senza doverli evolvere. Condizione essenziale per competere dal 2022 fino all’arrivo della prossima generazione di power unit nel 2025. Perciò hanno creato la società Red Bull Powertrains Limited. Un nuovo reparto di motori già in fase di allestimento nell’edificio 8 della fabbrica del team a Milton Keynes.

 

SOLUZIONE MIGLIORE NONOSTANTE GLI ELEVATI COSTI

Come ha spiegato qualche giorno fa Helmut Marko, il team è consapevole del costo elevato che genera un’operazione simile. Tuttavia, credono che comunque sia l’opzione più competitiva per le loro squadre. “Ne discutiamo con Honda da molto tempo. Abbiamo raggiunto l’accordo in seguito alla decisione di congelare lo sviluppo dei motori dal 2022. Siamo grati per la collaborazione di Honda che ci consentirà di utilizzare i propri propulsori. Così ci ha aiutato a garantire che sia Red Bull che AlphaTauri continuino ad avere power unit competitive, ha dichiarato l’ex pilota austriaco.

“La fondazione di Red Bull Powertrains Limited è una mossa intelligente da parte di Red Bull. Infatti è una decisione che abbiamo preso dopo un’attenta e dettagliata analisi. Siamo consapevoli dell’enorme impegno che richiede, ma crediamo che la creazione di questa nuova società sia l’opzione più competitiva per entrambe le squadre”, ha concluso Marko. L’accordo infatti copre la durata del congelamento dei motori e consentirà ai team Red Bull e AlphaTauri di utilizzare tali power unit fino al 2025.

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.