Formula 1

Toto Wolff: “Abbiamo discusso sui punti da migliorare”

Toto Wolff, parla prima del Gran Premio di Ungheria, dichiarando di aver superato i brutti momenti del Gran Premio di Casa

Il team principal della Mercedes Toto Wolff, ha affermato che la Mercedes cercherà di trasformare le loro debolezze in punti di forza. La decisione arriva a seguito di alcune discussioni aperte avvenute dopo il Gran Premio di Germania. A Hockenheim è scattato un importante campanello di allarme per la Mercedes: se Valtteri Bottas che è andato a muro in gara, Lewis Hamilton ha messo in scena una gara piena di errori chiusa in P11. Prima di essere promosso in P9 a seguito della penalità delle due Alfa Romeo.

Tuttavia, Toto Wolff insiste sul fatto che le Frecce d’Argento siano pronte a riprendersi più forti che mai, a partire dal Gran Premio di Ungheria: “Abbiamo trascorso una dolorosa domenica a Hockenheim. Abbiamo commesso errori, preso decisioni sbagliate e lasciato la Germania con solo due punti. Ma amiamo la Formula 1 per le sfide che ci pone mentre rappresentano un’opportunità per migliorare. Domenica eravamo uniti nel nostro dolore; lunedì siamo stati uniti nella nostra determinazione a trasformare i nostri punti deboli in punti di forza”.

Continuando, il team principal: “Abbiamo discusso in maniera molto aperta su ciò che è andato storto e sui passi da compiere per migliorare. Credo che uno dei punti di forza del nostro team sia il modo in cui gestiamo la sconfitta. Accettiamo la responsabilità degli errori in modo che possiamo imparare e migliorare – e torneremo più forti da quest. La cosa positiva è che la prossima gara è a pochi giorni di distanza e che abbiamo la possibilità di riscattarci a Budapest questo fine settimana”.

La natura stretta e tecnica dell’Hungaroring una volta avrebbe causato problemi alle Frecce d’Argento, ma nel 2019 le curve a bassa velocità sono uno dei loro punti di forza. Toto Wolff spera che questo li aiuterà a combattere Ferrari e Red Bull per dare seguito alla vittoria dello scorso anno: “Negli ultimi anni, l’Hungaroring è stato un circuito stimolante per noi. Siamo riusciti a vincere lì l’anno scorso e ci sono una serie di motivi per credere che la nostra auto potrebbe essere più competitiva quest’anno rispetto alle ultime stagioni”.

Infine Toto Wolff dice: “Guardando alla nostra competizione, quest’anno la Ferrari è stata molto forte nei cortocircuiti e ci aspettiamo che siano di nuovo competitivi a Budapest; Anche la Red Bull ha vinto due delle ultime tre gare con Max. Ma non abbiamo perso di vista il fatto di essere arrivati ​​in cima in nove delle 11 gare finora disputate quest’anno. E siamo determinati a combattere con denti e unghie questo fine settimana per ottenere un altro risultato importante”.

Ruggiero Dambra

Mi chiamo Ruggiero e sono un ragazzo pugliese di 24 anni, studente di giurisprudenza (presso l'Università degli Studi di Bari) e appassionato di Formula 1 fin da bambino. La mia "carriera" come editore inizia nel 2013 con la creazione di un piccolo blog dedicato inizialmente alla cronaca, per poi passare ad occuparmi interamente di motorsport. In seguito ho scritto per diversi siti riguardanti la F1, fino ad iniziare la mia avventura con F1world nel settembre 2018. Accreditato dalla Federazione Internazionale dell'Automobilismo (FIA) potrete vedermi qualche volta in giro nel paddock. Quando mi chiedono chi vincerà il mondiale secondo me, io rispondo: "Il migliore".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio