DichiarazioniFormula 1

Szafnauer: “Terzo posto Aston Martin molto lontano”

Secondo il Team Principal della scuderia britannica l’obbiettivo del podio costruttori attualmente sarebbe fuori portata per gli uomini di Silverstone

Il Team Principal della Aston Martin Otmar Szafnauer non crede che il terzo posto nella classifica costruttori sia attualmente alla loro portata

Quello 2021 non è sicuramente l’inizio che gli uomini della Aston Martin si aspettavano. Dopo l’exploit dello scorso anno, avvenuto non senza critiche e accuse, il terreno sembrava fertile per l’assalto al podio costruttori per gli uomini di Silverstone. Il posto lasciato vacante dalla Ferrari è entrato nel mirino di molti team del midfield, e alla vigilia della stagione la scuderia britannica sembrava essere una seria contendente. La doccia fredda arrivata dopo soli cinque punti complessivi conquistati in quattro GP ha costretto però il Team Princiapal Otmar Szafnauer a fare un passo indietro: “Il terzo posto nella classifica costruttori al momento è fuori dalla nostra portata”.

Lotteremo duramente nel midfield per vedere quanto in alto riusciremo ad arrivare. Ci piacerebbe essere nella prima metà dei team per la fine dell’anno. Nessuno vorrebbe iniziare l’anno pensando di competere per il terzo posto per finire relegato in fondo al gruppo centrale. Ovviamente non è un qualcosa che avevamo anticipato e che non vogliamo assolutamente. Siamo tutti realisti e sappiamo che questo sarà l’ultimo anno con le regole così come le conosciamo, quindi stiamo già lavorando in ottica anno prossimo“.

Nella pausa invernale gli uomini di Lawrence Stroll hanno dovuto lottare contro gli ultimi aggiornamenti del regolamento, uscendone di fatto sconfitti. Così come la sorella tedesca, la AMR21 ha sofferto soprattutto del taglio del fondo, elemento necessario nella concezione low-rake della monoposto. “Nessuno di noi è contento della situazione” – prosegue Szafnauer – “dobbiamo fare il possibile con una macchina congelata, un rake congelato e nuove configurazioni la prossima stagione. Dovremo fare il meglio che possiamo con gli strumenti attualmente in nostro possesso. C’è pressione, ma il focus è sul 2022.

 

 

Matteo Tambone

Mi chiamo Matteo, studente magistrale di Fisica presso l'Università Federico II di Napoli. Velista e windsurfer, mi piace considerarmi uno sportivo a tempo pieno. Appassionato di Motorsport in tutte le sue forme, seguo la Formula 1 da sempre ed è uno dei miei argomenti di discussione preferiti.

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.