DichiarazioniFormula 1

Norris promuove le Qualifiche Sprint in Formula 1

Il pilota della McLaren ha commentato con entusiasmo il nuovo format che verrà introdotto a partire dal GP di Silverstone a metà luglio

In occasione del GP di Silverstone, debutta il nuovo format delle Qualifiche Sprint. Cosa ne pensano i piloti? Lando Norris ha detto la sua

Se ne parlava da diverso tempo e ora sono realtà: le famose Qualifiche Sprint faranno il loro debutto in Formula 1 con il GP di Silverstone nel weekend del 16-18 luglio. Cosa dobbiamo aspettarci da questo cambio di programma, che rompe un po’ con la consueta organizzazione a cui siamo tutti abituati? Venerdì 16, in mattinata, la prima sessione di prove libere; in serata, una sessione di qualifiche, utile a stabilire l’ordine di partenza dei piloti per il giorno successivo, quello delle Qualifiche Sprint.

La mattina dei sabato 17 luglio si terranno le prove libere 2 e, nel pomeriggio, le tanto attese Qualifiche Sprint, che determineranno la griglia di partenza della domenica di gara, regolarmente prevista per il pomeriggio del 18. Un bel cambiamento per addetti ai lavori e appassionati, che seguiranno l’esordio di questo nuovo format.  E i piloti? Che ne pensano?

LANDO NORRIS: “PER COME LA VEDO IO, HANNO SENSO”

Tra lo scetticismo e l’entusiasmo del Paddock, Lando Norris è dell’idea che, se la Formula 1 vuole puntare ad attrarre anche un pubblico più giovane, il format delle Qualifiche Sprint sono la formula vincente per riuscirci: “Penso che le persone di questi tempi abbiano così tante cose da fare nella vita“, ha dichiarato a RaceFans.net, “Ci sono così tante cose in più rispetto a 10 anni fa, 20 anni fa. Ci sono così tante cose che alle persone piace fare ed è così facile uscire e fare qualcosa, incontrare i tuoi amici, giocare, andare online, qualunque cosa“.

Come sottolinea Planetf1.com, il segreto per essere sempre interessanti e originali, è cambiare, evolversi e offrire qualcosa di nuovo a un pubblico in costante evoluzione. Se lo scopo è incollare i telespettatori allo schermo e far alzare i tifosi i tribuna, allora le Qualifiche Sprint sono l’arma giusta: “Non appena qualcuno smette di godersi qualcosa, andrà e farà qualcos’altro che si vuole godere. È così facile andare avanti molto velocemente se perdi interesse per qualcosa. Quindi, per come la vedo io, direi che hanno senso“, ha poi concluso Norris.

Erika Mauri

Metà brianzola e metà romana, sono laureata in Lingue e attualmente studentessa magistrale di Linguistica applicata nella capitale; da sempre amo scrivere e lavorare con la lingua italiana in tutte le sue forme. Mi definisco una persona dinamica, intraprendente, coraggiosa e amante delle sfide, faccio della mia capacità organizzativa e del problem solving due delle mie qualità migliori, insieme alla facilità di collaborare con altri in gruppo e a un pizzico di anticonformismo. Amo viaggiare e sono appassionata di tecnologia, cinema, musica, lettura e, ovviamente, di Formula 1.

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.