DichiarazioniFormula 1

Sainz sorpreso e allibito dalle critiche rivolte ad Alonso

Lo spagnolo denuncia amaramente la facilità e la velocità con cui gli appassionati da casa giudicano le prestazioni dei piloti

Il pilota della Ferrai si schiera al fianco dell’asturiano dopo le critiche rivolte proprio al pilota della Alpine

Il nuovo pilota Ferrari ha recentemente speso parole di vicinanza al suo compatriota a seguito degli attacchi ricevuti sul web. Dopo la sua qualifica in Portogallo, infatti, Alonso è stato aspramente criticato per il distacco di otto decimi dal suo compagno di squadra Esteban Ocon. Sainz ha ammesso che questo è un qualcosa con cui i piloti devono convivere e che si è rallegrato quando ha visto che il due volte campione del mondo ha risposto alle critiche con una brillante prestazione nella gara di domenica.

Riguardo ai fiumi di commenti negativi che hanno riempito i social nella giornata di sabato, Sainz risponde: “Mi sembra sbagliato, ovviamente. Sono allibito da quanto velocemente le persone cercano di trarre conclusioni. Penso che le persone non si rendano conto di quanto sia difficile, quanto sia competitiva la Formula 1 e quanto può costare a un pilota o a una squadra adattarsi velocemente a questo sport“, ha spiegato in un incontro digitale con la stampa organizzato dal suo sponsor Estrella Galicia 0,0.

C’E’ BISOGNO DI VALUTAZIONI A LIVELLO GENERALE

Quando arrivi in una squadra nuova e, inoltre, non gareggi da due anni, con il livello che c’è oggi in Formula 1 ci saranno sempre gare e qualifiche in cui si soffrirà per questo“, ha dichiarato “Ma come si è già visto, Fernando si adatta velocemente, e domenica ha fatto una gran gara. Quelli di noi che devono adattarsi a nuovi team cercano di farlo il prima possibile, ma non esistono trucchi di magia. Solo lavorare e farsi aiutare dall’esperienza, raccogliendo quel bagaglio di informazioni che possono aiutare a esibirci al meglio“.

Abbiamo già visto quanto velocemente, se fai un buon lavoro, all’improvviso tutte quelle critiche si trasformano in ammirazione ed è così il nostro sport. Un giorno tutti ti criticano e il giorno dopo sei di nuovo bravo, ecco perché io leggo sempre meno queste critiche“, ha concluso. “Queste valutazioni sono molto quotidiane, invece di guardare l’intero spettro e fare valutazioni a livello generale“.

Alessia Verde

Alessia Verde

Di Napoli, classe 2002. Sono appassionata di letteratura e di teatro, e studio per poter specializzarmi in questi due campi. Con la Formula 1 e i motori è stato amore a prima vista. Tifosa della Rossa nonostante tutto, la Formula 1 è tra le cose che più mi emozionano al mondo. Ma ciò che mi emoziona di più è potervela raccontare.

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.