DichiarazioniFormula 1

Sainz ha pensato di aiutare Alonso contro Hamilton con il DRS

Il dover gestire sia il degrado delle mescole che il consumo di carburante hanno persuaso il madrileno della Ferrari, dall’attuare un piano che avrebbe potuto aiutare l’asturiano dell’Alpine in Ungheria

Carlos Sainz in Ungheria ha pensato di far beneficiare Fernando Alonso del DRS, in modo che potesse difendersi da Lewis Hamilton

Così facendo sarebbe stato più difficile per il britannico passare sia l’asturiano che il madrileno. Tuttavia, la Ferrari ha scelto di non procedere in tal modo perché doveva risparmiare carburante. Inoltre, facendo beneficiare Alonso del DRS c’era il rischio per Sainz che potesse perdere la posizione. Nelle fasi finali del GP d’Ungheria, Alonso si è avvicinato a Sainz con molto ritmo per cercare di conquistare l’ultimo gradino del podio. Quando però Hamilton ha raggiunto lo spagnolo dell’Alpine, quest’ultimo ha dovuto concentrare tutti i suoi sforzi sulla difesa della posizione. Ciò l’ha fatto allontanare dal madrileno della Ferrari. 

In questo scenario, Sainz ha pensato di rallentare, in modo che Alonso rimanesse nella finestra di un secondo e beneficiasse del DRS. Tale mossa avrebbe anche reso difficile il sorpasso di Hamilton. Tuttavia, alla fine il madrileno della Rossa di Maranello ha deciso di mantenere il suo ritmo, poiché doveva sia gestire il degrado delle mescole che risparmiare carburante. Al portale web Motorsport Week ha perciò affermato: “Certo che ci ho pensato. Essendo piloti si tiene sempre conto di ogni scenario per stare davanti ai rivali. In quel momento però dovevo gestire sia il consumo di carburante che il degrado delle mescole”.

LA DECISIONE DI NON RISCHIARE DI PERDERE LA POSIZIONE CON L’ASTURIANO HA PRESO IL SOPRAVVENTO

Lo spagnolo della Ferrari in quel momento si trovava in terza posizione e non voleva rischiare di perdere il podio con il connazionale. “La combinazione tra il risparmio di carburante alla curva 1 e la vulnerabilità che avevo all’ultima curva a causa del degrado delle mescole, mi ha portato a decidere di non rischiare la mia posizione con Fernando”, ha proseguito. Il madrileno ha anche pensato che allontanarsi il più possibile da Alonso fosse una strategia corretta.

Ciò perché secondo lui così Hamilton avrebbe impiegato più tempo per raggiungerlo, una volta superato Alonso. Tuttavia, al britannico sono bastati pochi giri per essere nella zona DRS. Questo sorpasso è costato il podio a Sainz, recuperato poi con la squalifica di Sebastian Vettel.“Non sapremo mai se ho preso la decisione giusta ma, in quel momento ho deciso di non rischiare e ho cercato di allontanarmi il più possibile da Fernando. Credevo e speravo che Lewis avrebbe impiegato più tempo per prendermi”, ha così concluso Sainz. 

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.