DichiarazioniFormula 1

Russell sul futuro in Mercedes: “Non mi hanno detto cosa fare”

Il pilota britannico assicura di non aver alcun obiettivo per assicurarsi un sedile con le Frecce d’Argento per il 2022, ma vuole pensare al lavoro in Williams

George Russell per molti è considerato il favorito a diventare pilota Mercedes nel 2022. Il britannico preferisce concentrarsi sul suo lavoro in Williams

George Russell fin dal suo esordio in Formula 1, è considerato un futuro pilota della Mercedes, non appena il suo contratto di tre anni con la Williams scadrà e quindi la sua collaborazione con il team britannico finirà.

Un’opportunità che potrebbe arrivare molto presto, se Lewis Hamilton non finalizzasse un nuovo contratto con il suo team campione del mondo. Attualmente il tanto atteso accordo tra le due parti sembra non arrivare, quando mancano due mesi ai test pre-stagionali 2021.

Sarebbe comunque un colpo di scena se Hamilton dovesse andare via, con George Russell che probabilmente dovrà aspettare almeno un altro anno per prendere possesso del sedile in Mercedes, dove lo scorso anno al GP del Sakhir, l’abbiamo visto adattarsi immediatamente quando è stato chiamato per sostituire l’anglo-caraibico, fermato dal Covid-19.

In quella domenica, Russell avrebbe potuto addirittura vincere la gara, non fosse stato per un errore in occasione del doppio pit-stop e una leggera foratura che ha di fatto regalato la vittoria a Sergio Perez, e condizionato il risultato del britannico.

GEORGE: “IN FORMULA 1 LA TUA REPUTAZIONE CAMBIA VELOCEMENTE”

Ma mentre è considerato il favorito a ottenere l’ambito sedile dell’invincibile Freccia d’Argento, George Russell ha spiegato che attualmente non ha fissato alcun obiettivo da raggiungere nel 2021 per compiacere il vertice della Mercedes. In ogni caso, è consapevole che il valore di un pilota può facilmente aumentare o diminuire in base alle loro prestazioni.

“No, non mi hanno detto cosa devo fare. Attualmente rispetto tutti in Williams e darò il massimo per quella squadra, dato ciò che hanno fatto per me negli ultimi due anni,” ha così dichiarato George Russell a Motorsport.com.

“Non mi piace pensare al futuro. Questo sport cambia velocemente e in modo incredibile, la percezione delle persone sui piloti. La tua reputazione può cambiare rapidamente. C’è da tenere in considerazione anche i fattori esterni, che come abbiamo visto, possono entrare in gioco,” ha così aggiunto il 22enne.

WOLFF: “FIDUCIA E LEALTA’ VERSO BOTTAS”

In questi ultimi mesi, circolano molte voci sulla possibilità che il sedile di Valtteri Bottas in Mercedes possa essere minacciato da Russell, soprattutto dopo aver osservato le prestazioni di entrambi al GP del Sakhir, durante il quale il più esperto pilota finlandese è stato superato dal collega più giovane. Toto Wolff, team principal della Mercedes, ha negato l’idea di un cambiamento per quanto riguarda la line-up piloti.

“Un giorno, George avrà un’ottima macchina con la speranza di poter gareggiare per le vittorie e i campionati. Ma questo non accadrà presto, e lui questo lo sa. Abbiamo una totale fiducia e lealtà verso Valterri, come abbiamo sempre fatto. Questa è la nostra posizione” ha affermato Toto Wolff.

Giorgia Meneghetti

Mi chiamo Giorgia, nata nel 1986, e residente a Fermo nelle Marche. Diplomata in Perito del Turismo, e con ottime conoscenze di lingue straniere: Inglese, Francese, Spagnolo. La Formula 1 è una delle mie più grandi passioni, che seguo dal 1998. Grazie ai suoi protagonisti, piloti, monoposto, team ne sono rimasta talmente stregata, tanto da spingermi a scrivere, raccontarla e viverla attivamente, sognando e sperando di poter un giorno incontrarli, e diventarne parte, e magari in un lavoro.

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.