Formula 1Mercato Piloti F1

Ricciardo: obiettivo verso Mercedes o Red Bull

Il pilota australiano punta a voler rimanere nella massima serie automobilistica per tornare titolare nel 2023

Mancano praticamente tre gare al termine della stagione e il futuro di Daniel Ricciardo continua a essere ancora nebuloso. L’australiano non correrà da titolare nel 2023 in Formula 1 ma ha messo nel mirino i top team

Si era parlato di Alpine ma il recente annuncio di Gasly, ha di fatto messo fuori dalla rosa Ricciardo. L’opzione più concreta per il suo futuro, per continuare a essere un pilota titolare anche il prossimo anno, è arrivata dalla Haas. Il boss della scuderia americana, Guenther Steiner, ha aperto le porte del team al pilota australiano che però ha rifiutato l’offerta.

Dopo 11 stagioni trascorse nella massima serie automobilistica avendo vinto anche 8 Gran Premi, l’australiano, che è entrato nel cuore dei tifosi, lascerà la McLaren alla fine dell’anno. Quando il 33enne si unì al team di Milton Keynes, nel 2021, nessuno si sarebbe aspettato che la collaborazione tra le parti potesse chiudersi così amaramente. E probabilmente nemmeno lo stesso Ricciardo che, a livello sportivo, è stato letteralmente asfaltato dal ben più giovane compagno di squadra, Lando Norris.

È altamente probabile che non vedremo Honey Badger in pista nel 2023. Per lo meno, non come pilota titolare. Voci di corridoio lasciano intuire che il futuro di Ricciardo possa non essere così lontano dalla Formula 1. Il nativo di Perth starebbe cercando di insidiarsi all’interno di un top team, come ad esempio Mercedes o Red Bull, rivestendo il ruolo di terzo pilota.
L’obiettivo è chiaro. Rimanere in orbita Formula 1 per provare a rientrare nel Circus come titolare nel 2024.

A Singapore era nel motorhome Mercedes

Nonostante i suoi trascorsi in Red Bull è maggiormente papabile che l’australiano riesca ad accasarsi in Mercedes. E se prima si parlava solo di supposizione, ora tre indizi fanno una prova. Il possibile di passaggio di Ricciardo nelle fila della scuderia tedesca non è un’indiscrezione così assurda. Già in occasione del GP di Singapore, l’australiano venne avvistato all’interno dell’hospitality della Mercedes.

L’obiettivo di Ricciardo è prendere il posto di Hamilton

Nonostante le offerte fatte al 33enne provenienti da categorie statunitensi, Daniel vuole rimanere nella massima serie. Che sia per un posto da titolare o uno da riserva. Infatti, già alcune settimane fa i colleghi di Canal+ avevano affermato che Ricciardo sarebbe in fase di “trattativa avanzata” con la Mercedes, con l’opportunità di poter prendere il posto di Hamilton nel caso in cui l’inglese decida di chiudere con la Formula 1 a termine 2023.

Annuncio a fine stagione?

A dare ulteriore credito a questi rumors ci ha messo lo zampino anche il giornalista Ted Kravtiz. Dopo il Gran Premio degli Stati Uniti, proprio il reporter ha liquidato come un’assoluta sciocchezza la possibilità che Ricciardo possa tornare alla Red Bull. Già in un’occasione Daniel ha rivestito il ruolo di compagno di squadra di Verstappen. E c’è da scommetterci, soprattutto ora che l’olandese è assoluto leader del team di Milton Keynes, l’australiano non ha alcuna intenzione di tornare sui suoi passi.
Dall’altra parte, invece, Ricciardo e la stessa Mercedes non hanno rilasciato nemmeno una nota che possa liquidare le presunte voci di un imminente matrimonio. Per conoscere il futuro di Honey Badger bisognerà attendere ancora qualche settimana. Ma gli indizi portano tutti a Stoccarda.

Eleonora Ottonello

Mi chiamo Eleonora e sono di Genova. Scrivo per passione, nella vita di tutti i giorni sono un'educatrice cinofila. Non ho paura di dire (forse è meglio dire scrivere) quello che penso. Per me la sincerità e la franchezza sono alla base di ogni rapporto umano. Sono pignola e puntigliosa ma disordinata e pasticciona allo stesso tempo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button