DichiarazioniFormula 1

Red Bull, Perez: “Voglio vincere e far meglio di Verstappen”

Il pilota messicano rilascia una dichiarazione, ricordando il suo obiettivo di vincere, ed essere campione del mondo, magari battendo il compagno di squadra

Sergio Perez non sente il secondo pilota in Red Bull. Anzi, il team austriaco gli avrebbe dato strada libera di lottare per il titolo

Dopo una stagione 2021 da esordio, nel suo nuovo team, la Red Bull, Sergio Perez ha iniziato il 2022 con più fiducia in sé stesso, e nella monoposto. Finora, il messicano ha ottenuto il podio in due occasioni, e la prima pole position della carriera in Arabia Saudita. Il suo obiettivo, è battere Max Verstappen, non sentendosi mai di essere il suo scudiero.

“A me nessuno mi ha detto di essere un secondo. Voglio vincere, far meglio di Max e anche i miei ingegneri lo vogliono. Anche se sono nell’altro lato del box, l’ambiente in verità è incredibile. Esiste questo desiderio di trionfare sempre, e tutti nel team, stanno facendo il possibile per lavorare con più facilità,” ha affermato Perez a Fox Sports.

Checo, riconosce che in Red Bull non gli hanno mai impedito di lottare per il Campionato, né obbligato a finire dietro al suo compagno di squadra. Al contrario, sarebbe una mancanza di rispetto nei confronti della sua carriera sportiva.

Red Bull mi dà l’opportunità di lottare per il Campionato, e in nessuno posto mi dicono che devo rimanere dietro a Max. Se lui ha vinto, è perché è stato più forte in pista. Sento di avere l’opportunità di diventare Campione del Mondo con la Red Bull. Sarebbe una mancanza di rispetto verso di me e verso la mia carriera in Formula 1, sapendo di non poter aspirare a nulla,” ha così aggiunto il messicano.

Checo: “Aiutare Max? L’ho fatto e lo rifarei”

Max Verstappen ha vinto il titolo di Campione del mondo nella passata stagione, e l’aiuto del compagno di squadra, si è rivelato cruciale in molte gare. Per esempio, nella lotta serrata che Checo ha avuto con Lewis Hamilton ad Abu Dhabi.

Ricordando quei momenti, passati nella stagione 2021, Sergio Perez riconosce che tornerebbe ad aiutare Max. Sempre e anche quando non si dovesse trovare in lotta per il titolo. L’obiettivo di Checo, è far bene per il team, e pensa che anche Verstappen, farebbe lo stesso a ruoli invertiti.

L’ho fatto ad Abu Dhabi. Lo rifarei, se fosse necessario. Nel caso in cui, mi dovessi trovare in lotta per il campionato, e ci fosse la richiesta di aiutare, ci sarò. Tutti stiamo qui per questo, e credo che sia un pensiero comune. Se Red Bull, mi dovesse chiedere di cedere, e io mi trovassi in lotta per il titolo, allora lì ci potrebbero essere dei problemi. Se ciò non sarà così, e solo lui può lottare, lo farò o viceversa,” ha così aggiunto Checo in conclusione.

Giorgia Meneghetti

Mi chiamo Giorgia, nata nel 1986, e residente a Fermo nelle Marche. Diplomata in Perito del Turismo, e con ottime conoscenze di lingue straniere: Inglese, Francese, Spagnolo. La Formula 1 è una delle mie più grandi passioni, che seguo dal 1998. I suoi protagonisti: piloti, monoposto, team mi hanno letteralmente stregata, tanto da spingermi a scrivere, raccontarla e viverla attivamente, sognando e sperando di poter un giorno incontrarli, e diventarne parte, e magari un lavoro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio