DichiarazioniFormula 1

Red Bull, nuovo ingegnere per Alex Albon

La scuderia austriaca è pronta a tornare in pista con Simon Rennie, già ingegnere di pista di Verstappen e Ricciardo nel corso degli anni passati

Forse per dare una marcia in più al team, la Red Bull ha deciso di portare delle modifiche organizzative per la squadra impegnata direttamente in pista

La scuderia austriaca sta cercando di giocare bene tutte le sue carte per stare al passo con l’astronave Mercedes. A partire da questo weekend, infatti, la Red Bull si appresta a riaccogliere in pista Simon Rennie, nome e volto già noto al muretto del team. Dopo le esperienze a stretto contatto con i piloti, Rennie è tornato a svolgere un ruolo interno alla fabbrica, questa volta come ingegnere al fianco di Alex Albon.

Secondo alcune voci, sembrerebbe che la sua decisione di tornare nel dietro le quinte del lavoro di squadra abbia influenzato Daniel Ricciardo a lasciare la Red Bull. Dal 2014 al 2018, infatti, i due sono stati molto legati, in quanto Rennie ha ricoperto il ruolo di suo ingegnere di pista.

UN RITORNO PER TORNARE A GALLA

Nonostante le buone performance delle due monoposto, la Red Bull non ha ancora avuto modo di togliere la vittoria dalle mani delle due Frecce d’argento. Soprattutto con Albon, la scuderia sta affrontando alcune difficoltà che, forse, Rennie potrebbe aiutare a superare. Non che Mike Lugg non fosse stato in grado di supportare il tailandese. Ma forse una rivoluzione organizzativa è proprio quello che serve al giovane pilota della Red Bull.

Come riporta Motorsport, lo stesso Albon ha accolto favorevolmente il ritorno di Rennie, sentendosi già più motivato in vista del Gran Premio di Silverstone. Già da questo weekend, secondo il tailanndese, la Red Bull potrebbe tornare a combattere e ad aspirare a risultati migliori rispetto a quelli delle scorse gare.

Ovviamente, come squadra non è stato un inizio di stagione ideale. Ma a parte il ritiro, siamo stati in grado di segnare buoni punti. Penso che, detto questo, la macchina possa solo migliorare quindi sono ottimista. Sappiamo quali sono le aree su cui dobbiamo lavorare e con Silverstone a poca distanza dalla fabbrica, siamo più tranquilli. Storicamente è una pista abbastanza buona per la squadra, penso che potremmo ottenere dei buoni risultati”.

Pubblicità

Anna Vialetto

Anna è sinonimo di determinazione, concentrazione e curiosità. Ho sempre studiato e lavorato per rincorrere e realizzare i miei sogni, con l'obiettivo di concretizzarli in quella che è la mia più grande passione: l'automotive. La Formula 1 per me è parte integrante della mia personalità: il rombo dei motori, i sorpassi all’ultimo centimetro, la velocità delle monoposto. Ma soprattutto, tutto il mondo che sta dietro allo spettacolo in pista: l'organizzazione, la comunicazione, il marketing, l'energia...la stessa che, fin da quand'ero bambina, mi ha portata a coltivare questo grande amore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button