2019Formula 1

Red Bull, Marko: “Decideremo dopo Austin i piloti 2020”

A Milton Keynes sono al lavoro sul fronte mercato piloti per il 2020, dovendo decidere chi guiderà la seconda monoposto affianco a Verstappen.

Topics

Il mercato piloti all’interno del team austriaco è in piena attività in vista del 2020. Grande attesa di sapere chi sarà il compagno di squadra di Verstappen

In casa Red Bull si sta lavorando in vista del prossimo anno, sul fronte piloti. Attualmente Max Verstappen è l’unico confermato fino al 2020.

All’inizio della stagione 2019, la Red Bull aveva affidato la seconda vettura a Pierre Gasly, il pilota francese che però gara dopo gara non ha convinto, per via degli scarsi risultati che ha ottenuto. Pertanto è stato retrocesso in Toro Rosso alla vigilia del Gp Belgio 2019. Al suo posto è arrivato Alexander Albon dalla Scuderia di Faenza.

Il pilota thailandese, esordiente in questa stagione ha fin da subito stupito, ottenendo dei buoni piazzamenti e un rendimento che ha convinto i vertici della Red Bull a dargli quest’opportunità, affiancando Max Verstappen. A quanto pare una decisione azzeccata per le buone prestazioni visti nelle due gare d’esordio con la RB15, con un 5° posto ottenuto al Gp Belgio e un 6° posto a Monza.

In casa Red Bull sono rimasti impressionati da Albon, come ci conferma Helmut Marko in un’intervista a SpeedWeek.com: “Si adatta molto bene, con un ottimo debutto in Belgio ed era ciò che ci aspettavamo da lui. Era totalmente lì fin dal primo giro”.

La decisione da Milton Keynes arriverà dopo il GP USA 2019

Dopo quanto visto, si presume che Red Bull sia certa che Albon possa essere uno dei tre piloti in corsa per essere il compagno di squadra di Verstappen, nella prossima stagione, e Gasly possa correre un altro anno affianco di Daniil Kvyat.

Il team austriaco però farà una chiamata dopo il GP USA in programma il prossimo Novembre, dando a tutti un’ultima possibilità di provare nelle ultime 5 gare rimanenti perché dovrebbero meritare il sedile della Red Bull: Dopo Austin valuteremo chi sarà al volante nel 2020,” ha così rivelato Marko.

Il consulente della Red Bull, nega le voci su un possibile vantaggio fornito ad Albon, per via della sua nazionalità thailandese e data la presenza di Chaleo Yoovidhya, comproprietario del team austriaco: “Il suo contratto non ha nulla a che vedere con i comproprietari thailandesi della Red Bull. Loro non ci hanno mai parlato di lui. Dipende tutto da noi“.

A questo punto non ci resta che attendere le prossime gare e il GP USA quando si deciderà la line-up piloti 2020 in casa Red Bull.

 

 

Topics
Pubblicità

Giorgia Meneghetti

Mi chiamo Giorgia nata nel 1986 residente a Fermo nelle Marche. Le mie passioni sono i cavalli e la Formula 1 che seguo dal 1998 appassionandomi a un certo Michael Schumacher e alla Ferrari. Negli ultimi anni, mi sono appassionata ad un altro pilota, Fernando Alonso, che apprezzo molto per le sue doti di guida, talento e il suo modo di approcciare una gara, una nuova avventura impegnandosi al 100%.

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button