DichiarazioniFormula 1

Red Bull, attacco al mondiale…con un aiutino?

La scuderia austriaca ha ragionato sulla situazione dei motori Mercedes, supponendo un cambio di Power Unit imminente per la monoposto di Hamilton

In una battaglia così agguerrita come quella attuale, ogni occasione deve essere colta, anche se si tratta di una penalità per il diretto rivale

La sfida mondiale tra Max Verstappen e Lewis Hamilton è davvero serratissima. Mancano 7 gare alla fine della stagione e i due piloti sono staccati di soli due punti. Di conseguenza, nei prossimi Gran Premi la battaglia sarà ancora più avvincente ed entusiasmante, anche se in casa Red Bull sembrano gufare un pochino. Stando alle ultime dichiarazioni, infatti Christian Horner e Helmut Marko si aspettano che Hamilton monti una nuova Power Unit in uno dei prossimi appuntamenti.

In questo modo, come accaduto allo stesso Verstappen nel corso del weekend di Sochi, il britannico sarebbe retrocesso in fondo alla griglia di partenza e sarebbe chiamato a una rimonta senza errori…sempre ammesso che l’olandese si renda protagonista allo stesso modo di una gara perfetta. Questa gufata, se così vogliamo chiamarla, deriva dal fatto che i prossimi circuiti dovrebbero favorire la Red Bull e la conformazione delle sue monoposto, anche se come abbiamo visto più volte nel corso della stagione, gli imprevisti sono sempre dietro l’angolo.

POWER UNIT NUOVA, SI O NO?

Non siamo a conoscenza di queste informazioni“, ha sottolineato Horner quando i giornalisti lo hanno interrogato sulla situazione dei motori di Hamilton. “Ma viene naturale pensare che, con la quantità di motori che vengono sostituiti su altre vetture motorizzate Mercedes, potenzialmente ci potrebbe essere una penalità. Ma non possiamo fare affidamento su di essa, ovviamente“.

Se da un lato il team principal della Red Bull cerca di non illudersi troppo sull’eventuale penalizzazione del diretto rivale, Helmut Marko sembra puntare proprio su questo: “Spero che le nostre informazioni siano corrette“, ha dichiarato a Sky. “Secondo questo ragionamento, Lewis dovrà sostituire nuovamente la Power Unit. E passare dall’ultimo posto in griglia la podio, non avviene così rapidamente. Le prossime piste sono a nostro vantaggio, soprattutto Brasile e Messico. Dobbiamo vincere di nuovo, sentirci abbastanza forti per contrattaccare“.

Anna Vialetto

Anna è sinonimo di determinazione, concentrazione e curiosità. Ho sempre studiato e lavorato per rincorrere e realizzare i miei sogni, con l'obiettivo di concretizzarli in quella che è la mia più grande passione: l'automotive. La Formula 1 per me è parte integrante della mia personalità: il rombo dei motori, i sorpassi all’ultimo centimetro, la velocità delle monoposto. Ma soprattutto, tutto il mondo che sta dietro allo spettacolo in pista: l'organizzazione, la comunicazione, il marketing, l'energia...la stessa che, fin da quand'ero bambina, mi ha portata a coltivare questo grande amore.

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.