Formula 1Gran Premio RussiaGran Premio Toscana

Pirelli rivela le mescole per i GP della Russia e della Toscana

L’azienda manifatturiera italiana unica fornitrice di pneumatici della Formula 1 he reso note le gomme a disposizione dei team per Sochi e per il Mugello

Come di consueto la Pirelli ha reso pubbliche le mescole degli pneumatici a disposizione dei team per il GP della Toscana e per il GP della Russia

Mentre in Federazione si analizzano tutte le possibili venue capaci di ospitare un GP di Formula 1, la Pirelli ha svelato al pubblico le mescole per i GP della Toscana e della Russia. Il secondo appuntamento italiano andrà in scena per la prima volta sul circuito del Mugello, tappa inedita per la Massima Serie. I piloti avranno la possibilità di sfrecciare sugli oltre cinque chilometri della pista di propietò della Ferrari dall’11 al 13 settembre. Proprio in questa occasione la scuderia di Maranello festeggerà la sua millesima gara nella Classe Regina, anche se le condizioni attuali non fanno ben sperare nel successo della Rossa.

Per affrontare al meglio i numerosi saliscendi del tracciato fiorentino i piloti potranno contare sulle mescole C1-C2-C3, le più dure della gamma Pirelli. Tale scelta non è inedita, in quanto gli stessi compound verranno utilizzati già nei GP di Spagna e nel primo GP di Gran Bretagna. Se le mescole utilizzate nel GP della Toscana non saranno una novità, in occasione del GP della Russia faranno il loro debutto le P-Zero Pirelli C5. Le C5, equivalenti alle vecchie Hypersoft, sono gli pneumatici con la mescola più morbida del lotto.

Le difficili circostanze in cui il Circus versa hanno fatto sì che venisse meno il preavviso di 15 settimane relativo alle mescole scelte da Pirelli. A seguito della decisione dalla Federazione inoltre le scuderie non avranno più libera scelta per il numero di treni a disposizione. Invece alle squadre potranno contare su due treni di Hard, tre di Medium e otto di Soft assegnati di defalut.

Pubblicità

Matteo Tambone

Mi chiamo Matteo, sono uno studente di Laurea Triennale in Fisica presso l'Università Federico II di Napoli. Velista e windsurfer, mi piace considerarmi uno sportivo a tempo pieno. Appassionato di Motorsport in tutte le sue forme, seguo la Formula 1 da sempre ed è uno dei miei argomenti di discussione preferiti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button