2019Formula 1PirelliTest Formula 1

Pirelli in ritardo con lo sviluppo delle mescole 2020

La Pirelli ha problemi per elaborare i nuovi pneumatici di Formula 1 per il 2020 a causa dei pochi giorni di test a disposizione

Nel corso della settimana, Pirelli sta svolgendo i test finali dei suoi prototipi per la stagione 2020 di Formula, tutto ciò lo sta facendo sul circuito francese Paul Ricard e l’aiuto del pilota di riserva della Mercedes, Esteban Ocon.

Il fornitore unico di pneumatici della Formula 1, ha effettuato un test “cieco” di due giorni, nelle giornate di giovedì e venerdì presso il circuito che ospita il Gran Premio di Francia. L’azienda italiana inoltre, è stata messa sotto pressione per raggiungere i requisiti per la stagione 2020/21, ed è proprio per rispettare questi requisiti che ha richiesto un test aggiuntivo.

La Pirelli, dovrà fornire i nuovi pneumatici 2020 a tutti i team entro dicembre, quando ci saranno i test di fine stagione ad Abu Dhabi, post Gran Premio. A Monza, durante il weekend del Gran Premio d’Italia, i team non sono giunti ad un accordo all’unanimità per quanto riguarda l’opzione di test supplementari.

La questione di ottenere test ulteriori, verrà nuovamente discussa, insieme al contenuto della lettera degli obiettivi (per il 2020), in un incontro congiunto a Ginevra che si concentrerà principalmente sulla revisione del regolamento della Formula 1 per il 2021.

Se la Pirelli non sarà in grado di programmare un test in più ad ottobre, ci sarà un’ulteriore possibilità per eseguire i test con i nuovi pneumatici durante le prove di un’altro weekend di gara. Ma tutto è nelle mani dei team di Formula 1, che se non concordano un’ulteriore data, costringeranno la Pirelli a non modificare di molto le mescole del 2019.

Il responsabile della Pirelli per il motorsport infatti, ha dichiarato: “Giovedì discuteremo, a Ginevra, una serie di argomenti relativi alle gomme, farò parte della discussione, quindi spiegherò esattamente cosa stiamo facendo, cosa possiamo ottenere e cosa possiamo fare”.

In fine per concludere, dice: “Almeno abbiamo l’opportunità di spiegare cosa sta succedendo dalla nostra parte. Il test di questa settimana al Paul Ricard è stato risolto e continueremo lo sviluppo per finalizzare le gomme 2020″.

Topics
Pubblicità

Ruggiero Dambra

Mi chiamo Ruggiero e sono un ragazzo di 20 anni, studente di giurisprudenza (presso l'UniBa) ma appassionato di Formula 1 fin da bambino e tifoso della Ferrari, ma quando scrivo metto da parte ogni fede e divento il più imparziale degli imparziali. Tifoso di Kimi Raikkonen e Fernando Alonso ma allo stesso momento di ogni pilota che passa sul sedile della rossa di Maranello. Il mondiale? Mi auguro che lo vinca sempre il migliore.

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close