DichiarazioniFormula 1

Perez: “O Red Bull o anno sabbatico nel 2021”

Il messicano ha analizzato la sua situazione di incertezza per la prossima stagione

Dubbi sul futuro di Sergio Perez: Red Bull o anno sabbatico nel 2021

 

Ieri sera, tramite una live sul suo canale YouTube nella quale sono intervenuti alcuni media, Sergio Perez ha ufficializzato le voci sul suo futuro. Fondamentalmente le opzioni di Perez per il 2021 sono due: o Red Bull o anno sabbatico. Se non troverà un posto nella scuderia di Milton Keynes, infatti, il messicano ha comunicato che non cercherà ulteriori progetti sportivi. Si prenderà del tempo per decidere un eventuale ritorno nel 2022 o una definitiva conclusione di carriera. 

Esordisce Perez: ”È tutto o niente, o vado alla Red Bull o mi prendo un anno sabbatico nel 2021. Red Bull ha comunicato che prenderanno la decisione quando la stagione sarà finita, quindi dopo la gara di Abu Dhabi. Il mio piano B è di prendermi un anno di pausa per considerare cosa voglio fare della mia vita”. 

Voglio ragionare sulla mia carriera e poi vedere se posso tornare in griglia per un altro progetto nel 2022. O magari andrò in pensione definitivamente, chi lo sa. Non voglio assolutamente prendere una decisione in modo affrettato ed è per questo che mi sarebbe utile questo anno sabbatico”, afferma il messicano. 

PEREZ HA OPZIONI PER IL 2022

Il numero 11 di Racing Point ha comunque assicurato di avere opzioni contrattuali per la stagione 2022: “Ora come ora non vedo nessuna categoria che mi motiva abbastanza per competere. Se non posso essere in Formula 1 voglio prendermi del tempo per riflettere su ciò che voglio per il futuro della mia vita, personale e professionale. Ho già alcune buone opzioni per tornare nel 2022. Però non è una garanzia”. 

Il futuro di Perez dipenderà quindi totalmente dalle decisioni di Red Bull: “La Red Bull mi ha detto che prenderanno una decisione dopo la gara di Abu Dhabi. Solo allora sapremo se vogliono stare con me o no. In questo momento non sanno nemmeno loro stessi cosa vogliono fare con la loro squadra“.

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.