DichiarazioniFormula 1

Norris: “Dobbiamo lavorare per migliorare la MCL35”

Il pilota britannico della McLaren spiega le sue sensazioni alla guida della MCL35, sostenendo la necessità di lavorare su alcune aree per migliorare la vettura

Dopo aver concluso i test pre-stagionali al Montmelò, il giovane 20enne della McLaren ha spiegato quali sono state le prime sensazioni al volante della nuova MCL35.

Durante i test, il team di Woking è stato uno dei più attesi. Infatti, la passata stagione hanno lasciato a bocca aperta tutti gli appassionati di Formula 1, grazie ad una buona monoposto e ai piloti, Sainz e Norris, capaci di cogliere tutte le occasioni. Partendo dal basso della griglia, con lavoro e dedizione, sono riusciti ad ottenere il titolo di quarta forza nel mondiale.

I riflettori sono stati puntati sulla McLaren grazie al loro interessante nuovo progetto. La MCL35 non è una semplice evoluzione della vettura 2019, bensì un tentativo di step in avanti per diminuire il gap con i team avversari.
Durante i test, però, Lando Norris sembra aver faticato a trovare il giusto feeling con la nuova monoposto. Infatti, il miglior tempo del britannico è risultato come il giro più lento della classifica combinata, a differenza dell’ottavo posto ottenuto dal suo compagno.

NORRIS: “CI SONO AREE IN CUI DOBBIAMO MIGLIORARE”

Alla fine dei sei giorni di test a disposizione, Lando ha rivelato che è felice “così così” della nuova vettura McLaren e che ci sono molte aree in cui migliorare.
“Sono felice di come alcune aree siano migliorate rispetto allo scorso anno, ma ce ne sono altre che non sono cambiate tanto quanto avrei voluto. Aree che non sono per niente buone confrontate con Mercedes che è la più veloce. Non penso ci siano aree in cui siamo competitivi come loro. -ha poi aggiunto – Per essere duro potrei dire che non siamo abbastanza buoni in nessuna area, ma in termini di progressi e sviluppo sono contento perché non è mai un aspetto semplice in Formula 1”, ha così sostenuto.

I LATI POSITIVI: PIÙ STABILITÀ E COERENZA

Nonostante sembra ci sia ancora molto lavoro da fare per migliorare la nuova MCL35, Norris ha spiegato i punti di forza della nuova monoposto ai colleghi di Autosport.
Ha così dichiarato: “In termini di coerenza da un giro ad un altro la macchina è megliore rispetto lo scorso anno. Quando non c’è un forte vento posso spingere la vettura per più tempo. Penso che l’auto sia un po’ meno all’avanguardia, meno estrema ma più stabile e coerente. In poche parole potrei riassumere dicendo che la trovo più piacevole da guidare.

Ha poi continuato: “Le cose vanno bene. Sono contento dei progressi che abbiamo fatto da una settimana all’altra. Le condizioni della pista nella seconda settimana sono state più difficili, è per questo che ho faticato maggiormente, ma nel complesso sono felice. Penso che abbiamo capito quali parti siano buone e quali meno, quindi sappiamo bene dove dobbiamo lavorare per migliorare. – ha poi aggiunto- Come pilota, confrontando questo periodo con quello della passata stagione, posso dire di essere più fiducioso. Questa è una cosa fantastica perché mi fa sentire come se fossi in una posizione di partenza migliore per il GP d’Australia”.

Topics
Pubblicità

Chiara De Bastiani

Sono Chiara, ho 20 anni e studio scienze e tecniche psicologiche. Sono appassionata di motori e il mio amore per la Formula 1 è cresciuto piano piano insieme a me. Infatti, la seguo sin da quando ero piccolina, grazie a mio papà. Ho molte altre passioni e interessi che coltivo tra cui la danza, i viaggi, la montagna, la musica e l'arte. Sono un'inguaribile sognatrice che spera un giorno di poter lavorare in questo mondo fatto di passione, motori ed emozioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close