DichiarazioniFormula 1

Newey-Red Bull, ancora al lavoro: “Non sono soddisfatto”

Il capo tecnico del team austriaco non lascerà completamente la squadra finché non si riterrà contento dei miglioramenti

Newey cambierà casa. Il capo tecnico del team di Milton Keynes ha deciso di dire “arrivederci” e concentrarsi su altro. Ma perché non subito?

Le novità non tardano ad arrivare in casa Red Bull e a quanto pare Adrian Newey lascerà la scuderia delle bibite energetiche nell’aprile dell’anno prossimo. Il 2025 vedrà quindi molte novità in griglia e anche nei box. Il britannico ingegnere dell’aerodinamica Red Bull lavorerà per migliorare le monoposto del team durante questa stagione e nell’inizio della prossima. Ma la sua partenza è assicurata.

I suoi obiettivi? Non si conoscono, pertanto si sa che si concentrerà su un altro progetto. Il capo tecnico della Red Bull ha rivelato anche che nella RB20 c’è qualcosa di cui lui è scontento ed è per questo che ritiene opportuno restare ancora a lavorare nel team. È una vettura molto diversa dalla precedente che invece ha devastato totalmente tutti i piloti in griglia nel 2023, ma quella di quest’anno sarà l’ultima con la firma Newey. Sono passati 20 anni da quando iniziato a lavorare a Milton Keynes. Pur essendo conteso tra le varie scuderie non è neanche escluso il suo ritiro dati i suoi 65 anni.

Però il Terrore-Red Bull non finisce qui

La Red Bull però è ancora il miglior team in pista, sarà molto difficile che riduca i suoi vantaggi nel breve termine. Tuttavia, in questo inizio di stagione, giunti alla sesta gara siamo già a due vittorie mancanti. I punti, a ogni modo, li tengono ancora attaccati alla prima posizione e perciò il mondiale resta tranquillamente alla portata. “C’è sempre spazio per migliorare. Siamo sempre alla ricerca di piccole cose e pezzi che non sono stati cambiati”, ha affermato lo stesso Newey. “Per esempio c’è una caratteristica della RB20 di cui non sono per niente felice quest’anno.”

“È qualcosa che cambierà nel corso dell’anno o, più probabilmente, cambierà l’anno prossimo”. Per la settima gara della stagione, a Imola, la Red Bull dovrebbe introdurre una serie di miglioramenti. E così anche altri team, quindi è da vedere chi sarà migliore dell’altro. Tuttavia quelli di Suzuka hanno funzionato correttamente e ora, resta da sapere quanto saranno solidi quelli di Emilia Romagna. Inoltre, già sapendo che Newey non continuerà con Red Bull in Formula 1, sarà da vedere anche quanto il team tecnico guidato da Pierre Waché riesca ad analizzare in tempo e da vicino l’impatto di queste novità.

Francesca Luna Barone

Redazione

News in tempo reale, classifiche aggiornate, foto e video delle gare, F1 live, piloti, team, Gran Premi in diretta web, e curiosità dal grande mondo della Formula 1

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio