Formula 1Gran Premio Austria

Mercedes risponde a Red Bull: più affidabilità nel nuovo motore

Così come la casa austriaca, anche da quel di Brackley è stato promosso un nuovo power unit che garantirà migliorie nel rendimento

Mercedes sfida Red Bull anche sul piano motoristico portando, al pari del competitor austriaco, una versione aggiornata del power unit

Mercedes porterà in pista una nuova specifica di motore per il primo Gran Premio dell’anno, allo Spielberg. Il team della stella a tre punte avrà a disposizione una soluzione che garantirà più affidabilità a tutti i motorizzati Mercedes. Aggiornamento che fa il pari con quello Honda, con Red Bull in primis a beneficiarne. Per il team austriaco il boost sarà dato dalla possibilità di utilizzare mappature più spinte per un tempo superiore durante il Gran Premio.

Se vogliamo trovare un punto debole dimostrato dalla Mercedes nei test pre-season questo è stato senza dubbio l’affidabilità. Il power unit tedesco ha mostrato qualche debolezza specie nell’ultima tornata. Il team di Brackley, nello scorso mese di febbraio, era stato costretto a utilizzare ben tre power unit nelle sei giornate di test. Problemi che, tra l’altro, avevano accusato anche i clienti, Williams in particolare, ripetutamente ferma in pista dopo problemi accusati dalla MGU-K.

IL TEAM DI BRACKLEY IN AUSTRIA CON QUALCHE NOVITA’ AERODINAMICA

La scuderia tedesca non si presenterà in Austria con novità solamente legate al motore. Già nel giovedì è stato possibile scorgere qualche novità, una su tutte una nuova ala posteriore adatta per il veloce circuito austriaco. Altro aspetto da tenere in considerazione sono le alte temperature unite all’altitudine su cui è posto il circuito austriaco. Già negli anni scorsi le due Frecce d’Argento (ora nere) hanno patito problemi d’affidabilità dovuti alla parte motoristica. Proprio a causa di inconvenienti legati al power unit, nella gara del 2018 allo Spielberg entrambe le Mercedes si sono dovute ritirare.

Le temperature, inoltre, potrebbero venire alterate dalla nuova livrea. La Mercedes, che schiererà le due vetture con livrea nera a sostegno del movimento ‘Black Lives Matter’ potrebbe patire un surriscaldamento più accentuato dato dalla colorazione. Un aspetto che comunque non dovrebbe avere un impatto tale da alterare significativamente il raffreddamento delle due monoposto.

Pubblicità

Samuele Fassino

Mi chiamo Samuele, ho 19 anni. Sono un grande appassionato di motori, specie di Formula 1 nella quale spero di lavorare un giorno. Oltre ai motori le mie passioni si estendono al calcio ed alla filosofia anche se, più in generale, mi piace tenermi informato su qualsiasi tema. Sono molto determinato e cerco sempre ottenere il massimo da ogni situazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button