DichiarazioniFormula 1

Mercedes: Honda tenterà l’assalto al mondiale nell’ultima stagione!

Il team anglo-tedesco teme l’ultimo step che il costruttore asiatico farà nel 2021

Nemmeno il settimo mondiale porta un po’ di riposo in casa Mercedes: ora l’attenzione è al 2021 quando sulla Red Bull verrà montato l’ultimo motore Honda!

Dopo aver conquistato ad Imola il settimo mondiale consecutivo, la Mercedes parte da favorita anche per la prossima stagione visto che non ci saranno cambi regolamentari e che molte componenti sono già omologate. Ma il ritmo in crescendo della Red Bull, mostrato da Max Verstappen che ora sfida regolarmente la Mercedes per le vittorie, ha evidenziato che il team di Milton Keynes sta iniziando a tirar fuori alcune prestazioni extra dal suo telaio.

Inoltre, con l’introduzione di alcuni aggiornamenti aerodinamici consentiti da regolamento e con un nuovo motore fornito dalla Honda, Toto Wolff è consapevole che la Red Bull sarà ancora più forte e quindi l’attuale imbattibilità della Mercedes non può essere garantita per il prossimo campionato.

Alla domanda se fosse preoccupato per l’ascesa della Red Bull, Wolff ha risposto: “Siamo sempre preoccupati, perché si può dire che questa stagione è stata probabilmente la nostra migliore e con il distacco maggiore, ma raramente c’erano più di tre vetture davanti. Anche Max sta facendo un lavoro fantastico. Probabilmente sta ottenendo più di quanto la macchina gli consenta di ottenere”.

“E’ come un deja vu, ogni fine settimana ci sono le due Mercedes davanti e Max che si attacca a loro con la punta delle dita. Pertanto il prossimo anno, immagino, che la Honda farà un grande step, nell’ultima stagione, e tutti alla Red Bull saranno motivati. Ultimo ma non meno importante, Max”, conclude Toto.

RED BULL: 2021 COL MOTORONE, MA POI?!

Il costruttore giapponese aveva reso noto che al termine del 2021 lascerà la Formula 1, per concentrarsi nella produzione di motori a zero emissioni. Il nuovo programma, dunque, ha spinto la Honda ad anticipare all’anno prossimo il debutto di un nuovo propulsore, originariamente destinato al 2022, per tentare il definitivo assalto al titolo.

La Red Bull è ancora alla ricerca di un fornitore per i motori dal 2022 in poi. La strategia dei piani alti del team austriaco sarebbe quella di rilevare il progetto Honda e far funzionare i motori autonomamente. Un piano del genere, però, potrebbe realizzarsi solo se la Formula 1 acconsentisse a un congelamento delle power unit per evitare uno sviluppo costoso. L’idea però non è supportata nè da Ferrari, nè da Mercedes.

Pubblicità

Gabriele Gramigna

Mi chiamo Gabriele, sono un ragazzo molisano e studio chimica all'università di Padova. Dal 2018 scrivo per F1World, cercando di trasmettere la mia passione per la Formula 1 in tutti i miei articoli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.

Utilizziamo servizi di terze parti per analizzare il traffico sul nostro sito e restare in contatto con i nostri visitatori. Vengono quindi trattati dati anonimi di navigazione e altri dati simili per mezzo di cookie, come indicato nelle nostre policy. Accettando l’uso dei cookie ci aiuti ad offrirti un’esperienza migliore con i nostri servizi.